facebook twitter rss

Il Treno verde fa tappa a Civitanova:
focus su tariffe acqua e Villa Eugenia
Sabato flash mob in piazza

AMBIENTE - Il convoglio di Legambiente e Ferrovie si fermerà in città dal 16 al 18 marzo. Tre giorni di appuntamenti dedicati a tutti. Analisi dell'aria sulle polveri sottili
martedì 12 Marzo 2019 - Ore 16:47 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
158 Condivisioni

Il Treno verde

 

Il Treno verde di Legambiente e delle Ferrovie fa tappa a Civitanova. Rimarrà tre giorni in stazione, al binario 1, dal 14 al 16 marzo. Civitanova è la tappa numero sette di un tour che si concluderà a Milano. Quanto è inquinata l’aria delle nostre città? Come le aree urbane possono contribuire a combattere i cambiamenti climatici? L’Italia è pronta alla sfida per ridisegnare le nostre città a favore di una nuova mobilità elettrica, leggera, condivisa? Sono questi i temi al centro della nuova edizione del Treno Verde, la campagna di Legambiente e delle Ferrovie con il patrocinio del ministero dell’Ambiente. Il Treno verde sarà aperto dalle 8,30 del 14 marzo, con la visita a bordo degli studenti e di Civitanova. Alle 11 il taglio del nastro, cui parteciperanno il sindaco Fabrizio Ciarapica, Francesca Pulcini, presidente di Legambiente Marche, Simone Nuglio, portavoce del Treno Verde, Maurizio Mangialardi, presidente Anci Marche, Giancarlo Marchetti, direttore Arpa Marche, Riccardo Petrilli, presidente della startup iDeliverit e Carlo Degano del consorzio Ecopneus. A seguire verranno presentate le buone pratiche della mobilità sostenibile nelle Marche, in un incontro condotto da Marcella Cuomo, del direttivo di Legambiente Marche. Nel pomeriggio, la quarta carrozza ospiterà “Pillole di eco e logico”, con interventi di Leonardo Marotta e Richard Dernowsky. Il primo giorno a bordo del Treno verde si concluderà con un incontro pubblico dedicato a Villa Eugenia e al tema della gestione dei beni pubblici urbani.
Quest’anno il Treno verde a Civitanova ospiterà un sportello di ascolto, assistenza e informazione ai cittadini alle prese con l’aumento delle tariffe dell’acqua. Durante l’apertura dello sportello, attivo tutti i tre pomeriggi a partire dalle 15,30 fino alle 18, saranno promossi degli incontri con i rappresentanti del consiglio comunale, con le associazioni dei consumatori sulla questione tariffe, risparmio idrico e depuratore, con l’obiettivo di informare e indicare le modalità per gli eventuali ricorsi come previsti dalla Carta dei servizi dell’Ato3.
Per responsabilizzare e informare i cittadini sul problema dell’inquinamento atmosferico, ad accompagnare il viaggio del Treno verde ci sarà il monitoraggio delle polveri sottili (PM1, PM2.5 e PM10) e i flussi di traffico in città.
A bordo si potrà visitare la mostra didattica e interattiva, allestita all’interno delle quattro carrozze, che permetterà di toccare con mano le sfide che abbiamo di fronte per segnare la fine dell’era delle fonti fossili e per dare una risposta efficace alla drammaticità dei mutamenti climatici. La mostra, il cui ingresso è gratuito, sarà visitabile nella tre giorni marchigiana. Nella prima carrozza saranno approfonditi i rischi dell’inquinamento atmosferico e acustico, ma anche come i trasporti incidono su vite e clima. Nella seconda carrozza saranno esplorate soluzioni innovative a zero emissioni ed intermodalità con le buone pratiche delle città italiane ed estere. Sempre in questa carrozza sarà presente Play Mobility, il progetto educativo delle Ferrovie a disposizione di tutte le classi che visiteranno il Treno verde. La terza carrozza del convoglio è dedicata alla filiera del recupero e riciclo degli pneumatici fuori uso di Ecopneus, partner principale del Treno verde. Infine, nella quarta carrozza sarà possibile riflettere su come promuovere il cambiamento in prima persona, attraverso la sharing mobility e le buone pratiche di condivisione della mobilità.

Tra gli appuntamenti: il 15 marzo alle 9,15 flashmob “No smog” in piazza XX Settembre. Alle 10,30 sul convoglio si parlerà di mobilità sostenibile con Francesca Pulcini e Nicola D’Alessandro, direttore regionale delle Ferrovie nelle Marche. Alle 15,30 sarà presentato il progetto “Natura Spaccata” curato dall’Iis Leonardo Da Vinci di Civitanova. Alle 16 la presentazione del manifesto per una mobilità sostenibile urbana.  Saranno presenti Simone Nuglio ,portavoce Treno Verde, Angelo Sciapichetti, assessore all’Ambiente della Regione, Giancarlo Marchetti, direttore Arpa Marche, Fausto Del Rosso, direttore Trenitalia Marche, Marco Ciarulli, responsabile scientifico Legambiente Marche. Alle 12 incontro pubblico “Un altro viaggio nelle Marche?” e alle 16 la conferenza “Il pedale, il treno e la bellezza”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X