Controllo del vicinato,
inaugurata la sede
ma i volontari si spaccano

CIVITANOVA - Taglio del nastro nell'ex sede dei vigili urbani, festa rovinata dallo scontro tra attuale ed ex referente
- caricamento letture
nuova-sede-controllo-del-vicinato-civitanova-FDM-2-650x385

L’inaugurazione della sede

 

di Laura Boccanera (foto Federico De Marco)

Inaugurata la sede dell’associazione “Controllo del vicinato”, aria tesa al taglio del nastro, Bevilacqua verso l’abbandono e la costituzione di un altro organismo con le stesse finalità.

nuova-sede-controllo-del-vicinato-civitanova-FDM-3-650x434

Il taglio del nastro

Giorno di festa nella ex caserma dei vigili urbani a Civitanova, oggi sede di associazioni no profit, per la concessione di una stanza all’associazione Controllo del vicinato, sorta alcuni anni fa e che negli anni ha costituito 20 gruppi coinvolgendo circa 200 famiglie. Ma l’atmosfera di festa è stata guastata dai rapporti tesi fra l’attuale referente Elio Cingolani, entrato in carica ad ottobre, e Domenico Bevilacqua, ex referente, sospeso dall’organismo nazionale e fondatore nel 2014 del primo nucleo del gruppo in città. Bevilacqua contesta la sospensione e seppure oggi fosse presente assieme a Stefano Petrelli, altro volontario fondatore annuncia uno scisma e la futura costituzione di una nuova associazione: «Non condivido più metodi e finalità dell’altra associazione» ha detto a margine dell’inaugurazione. La sede dell’associazione rappresentava la legittimazione istituzionale dei gruppi che a partire dal 2014 si erano costituiti a Civitanova. Un impegno che Bevilacqua rivendica da fondatore: «Il controllo del vicinato non è un monopolio, costituiremo una nostra associazione e altri gruppi». Il nuovo referente dell’Associazione Elio Cingolani apre l’intervento durante l’inaugurazione, ma cerca al contempo di limitare le polemiche consentendo anche a Bevilacqua di intervenire.

nuova-sede-controllo-del-vicinato-civitanova-FDM-8-325x217

Enzo Musardo direttivo nazionale Associazione controllo del vicinato

Un fastidio mal celato invece dal referente nazionale Enzo Musardo. Presenti all’inaugurazione anche il sindaco Fabrizio Ciarapica, gli assessori Capponi e Cognigni, il sindaco di Porto Recanati Roberto Mozzicafreddo e tutte le forze dell’ordine del territorio, il comandante della Compagnia di Civitanova, il maggiore Enzo Marinelli, il dirigente del commissariato Lorenzo Sabatucci, il tenente Giovanni Calabrese. «Questa sala servirà per le attività dell’associazione che sta operando bene – ha detto il nuovo referente civitanovese Elio Cingolani – abbiamo formato una buona rete di volontari con competenze dirette e al supporto della sicurezza. La nostra è un’attività di esclusivo volontariato e su questo andremo avanti». «La cosa bella del controllo del vicinato – ha riferito il sindaco Ciarapica – è che oltre a proteggerci a vicenda si ricostruisce il tessuto sociale. Il progetto non ha colori politici, l’abbiamo ereditato e fatto qualcosa di più consegnando questa sede». «Siamo tutti volontari, qua nessuno percepisce un euro o rimborsi spese – ha sottolineato Musardo – non siamo cittadini che fanno le ronde, ma gente che quotidianamente dà il proprio contributo».

nuova-sede-controllo-del-vicinato-civitanova-FDM-5-650x434

Il sindaco Fabrizio Ciarapica con Enzo Musardo

nuova-sede-controllo-del-vicinato-civitanova-FDM-4-650x434

nuova-sede-controllo-del-vicinato-civitanova-FDM-6-650x434



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X