facebook twitter rss

Prostituzione al night:
assolti i 7 imputati

CIVITANOVA - Veniva contestato loro di aver reclutato ragazze romene che poi veniva fatte lavorare in un locale notturno dove compivano atti di natura sessuale al costo di 60 euro ogni 15 minuti. Il Tribunale ha prosciolto tutti
martedì 12 Febbraio 2019 - Ore 17:25 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

L’avvocato Luciano Pacioni

 

Sotto accusa per aver reclutato ballerine da far prostituire al night, tutti assolti i sette imputati. La sentenza è arrivata nella serata di ieri al tribunale di Macerata. Secondo l’accusa avrebbero reclutato ragazze romene allo scopo di farle prostituire all’interno del night Bollicine di Civitanova. I presunti fatti risalgono al 2009. Ed è allora che, secondo l’accusa, ieri sostenuta dal pm Rosanna Buccini, che ha chiesto 3 anni per tutti, le ragazze compivano atti di natura sessuale (non, comunque, rapporti completi), con i clienti del locale. Alla tariffa, presume l’accusa, di 60 euro ogni quarto d’ora. Per questa vicenda sono stati assolti Massimo Rossi, 64 anni, di Potenza Picena, all’epoca titolare delle licenze del night Bollicine, Pasquale Reparato, 53, di Napoli, e Gaetano Matuozzo, 54, di Napoli, all’epoca gestori di fatto del locale, Secondo Vaccaro, 47, originario di Torino, che all’epoca nel locale faceva il Dj, Elena Sorina Ion, 36, romena, che era addetta alla cassa, Tomaz Mlynarczyk, 35, polacco, che all’epoca era addetto alla sicurezza e Adrian Iustin Fronea, 35, romeno, che all’epoca faceva il cameriere. Per l’accusa tutti erano a conoscenza di cosa facevano le ragazze nel locale e partecipavano a reclutarle. Gli imputati hanno sempre respinto con forza le accuse. Ieri sono stati assolti. Cinque di loro, tra cui Fronea, di fiducia, erano assistiti dall’avvocato Luciano Pacioni, gli altri dai legali Denisa Calleri (per Vaccaro) e Pierluigi Vecchiotti (Rossi).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X