Sequestro prima auto straniera:
«Decreto sicurezza
va nella giusta direzione»

CIVITANOVA - Il sindaco Fabrizio Ciarapica sull'intervento dei carabinieri: «Questo è il primo passo verso un maggior controllo del territorio che fino a ieri era impossibile fare. A differenza del governatore Ceriscioli facciamo applicare le leggi»
- caricamento letture

 

fabrizio-ciarapica-archivio-arkiv-FDM

Il sindaco Fabrizio Ciarapica

I carabinieri venerdì hanno sequestrato la prima auto straniera risultata non immatricolata, in base al decreto sicurezza, a Civitanova. Il sindaco Fabrizio Ciarapica: «il Decreto sicurezza è andato nella giusta direzione. La nuova normativa, infatti prevede, che non è più possibile. Guidare un veicolo con targa di un Paese estero, se si risiede in Italia da più di sessanta giorni. Noi, al contrario del governatore Luca Ceriscioli che leggi le contesta e le disattende, facendo ricorso alla Corte Costituzionale, noi le leggi dello Stato le facciamo applicare, oltre che condividerle. Questo è il primo passo verso un maggior controllo del territorio che fino a ieri era impossibile fare».

 

In giro con auto non immatricolata: scatta il sequestro



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =