facebook twitter rss

Ferma imprenditrice in superstrada,
le tira i capelli e la colpisce:
condannata a 3 mesi

IN AULA - Una 50enne era accusata di lesioni al tribunale di Macerata
venerdì 11 Gennaio 2019 - Ore 19:40 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
0 Condivisioni

 

L’avvocato Sandro Giustozzi

 

Aveva notato un’auto che le lampeggiava, quando si è fermata una imprenditrice era stata aggredita da una 50enne che l’aveva presa per i capelli per poi colpirla al capo. Un fatto avvenuto lungo la superstrada e che ha portato alla condanna della 50enne a 3 mesi, con pena sospesa. La sentenza ieri al tribunale di Macerata. I fatti che venivano contestati alla donna, originaria di Tolentino e domiciliata a Civitanova, risalgono al 20 maggio del 2013. Quel giorno, secondo l’accusa, sostenuta dal pm Francesca D’Arienzo, una imprenditrice, mentre percorreva la superstrada tra Corridonia e Macerata, aveva notato che il conducente di una Porsche Cayenne che la seguiva, le stava lampeggiando. Al volante del costoso suv c’era la 50enne. La donna si era fermata, pensando magari di avere un guasto. Quando aveva abbassato il finestrino l’altra donna, dice l’accusa, l’aveva presa per i capelli e colpita con violenza al volto e sul capo. L’imprenditrice era finita in ospedale. Si era però segnata la targa della Porsche e aveva sporto denuncia. La pratica era finita prima al giudice di pace di Macerata e poi in tribunale, per competenza. Ieri il giudice Pannaggi ha condannato la 50enne a 3 mesi e al risarcimento dei danni subiti dall’imprenditrice. L’accusa aveva chiesto una condanna a 3 anni. «Sentenza giusta ed equilibrata, è un segnale per gli automobilisti che devono tenere una condotta corretta al volante. In udienza l’imputata aveva detto che avrebbe agito così perché la mia assistita si era immessa in superstrada in modo un po’ brusco» dice l’avvocato Sandro Giustozzi, che assiste la parte civile. La 50enne è difesa dall’avvocato Gianluca Brizi.

(Gian. Gin.)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X