Caos sotto casa della ex,
nei guai per stalking
Picchiata dal fidanzato: non denuncia

CIVITANOVA - Due episodi di cui sono state vittime donne dopo il Capodanno di ieri. Nel primo caso un 44enne è stato denunciato e per lui è stato disposto il divieto di dimora in città. Era già stato rinviato a giudizio per una serie di episodi contro la ex tra cui l'imbrattamento dell'auto con scritte oscene. L'altra vittima ha deciso di non querelare, ha riportato lesioni inferiori a 20 giorni
- caricamento letture

 

stalking-1

 

di Gianluca Ginella

È stato denunciato per stalking l’uomo che ieri mattina, poche ore dopo Capodanno, si era presentato ubriaco sotto la casa della ex. Dopo aver dato in escandescenze era stato portato in commissario. È stato inoltre disposto il divieto di dimora a Civitanova, città dove vive l’uomo, un 44enne, e dove si sono svolti i fatti ieri. Ma già in precedenza si era reso protagonista di episodi di molestie per i quali era stato rinviato a giudizio al tribunale di Macerata. Tra gli episodi contestati c’erano siano una valanga di telefonata e sms, sia pedinamenti, sia ancora l’imbrattamento con parole oscene dell’auto della donna (il 16 gennaio 2018).

simone-santoro-gian-luigi-boschi

Da sinistra: gli avvocati Gian Luigi Boschi e Simone Santoro

L’uomo inoltre è accusato di aver lasciato biglietti offensivi sia sul portone del palazzo dove la donna vive, sia sulla sua vettura. Per quei fatti il processo deve aprirsi (deve rispondere di stalking, diffamazione, danneggiamento). Per l’episodio di ieri, quando ubriaco ha raggiunto la casa della donna (per questo gli è stata ritirata la patente), per poi attaccarsi al citofono, gridare dicendo che voleva vederla, l’uomo, che di mestiere fa le consegne per una ditta, è stato denunciato per stalking. Era già sottoposto al divieto di dimora a Civitanova e gli è stata nuovamente applicata la stessa misura. Il 44enne è assistito dagli avvocati Gian Luigi Boschi e Simone Santoro.

Sempre ieri un’altra donna, ancora a Civitanova, è stata vittima di violenza. In quel caso sarebbe stata picchiata dal fidanzato ed è poi fuggita dal Bed & breakfast dove si trovava con lui. Era stata soccorsa da un uomo che l’aveva trovata in strada impaurita e sanguinante. Era stata chiamata la polizia. La donna però ha deciso di non sporgere denuncia. Visto che le ferite che ha riportato sono inferiori ai 20 giorni la polizia non può procedere in assenza di querela.

Dopo Capodanno va a casa della ex: ubriaco, dà in escandescenze

Ragazza fugge da un b&b sanguinante e in cerca di aiuto: «Il fidanzato mi ha picchiata»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X