Civitanova, fuochi d’artificio vietati:
multe fino a 500 euro

CAPODANNO - Il sindaco ha firmato l'ordinanza che proibisce l'accensione di prodotti pirotecnici, escluse alcune categorie. Divieto anche di vendere cibo e bevande in contenitori di vetro o lattine
- caricamento letture

botti-petardo

 

Dai 25 ai 500 euro di multa per chi spara botti fino a Capodanno. Niente fuochi d’artificio, o quasi, a Civitanova. Oggi il sindaco ha firmato il divieto di vendita in forma ambulante e anche una serie di prescrizioni valide fino al primo gennaio. I fuochi vietati non sono tutti, ma quelli che producono rumore quando vengono accesi (scoppi, crepitii o fischi). Vietati anche i petardi. Sono consentiti le fontane, i bengala, bottigliette a strappo lancia coriandoli, bacchette scintillanti e simili, trottole, girandole e palloni luminosi. Vietato comunque usarli in luoghi privati o pubblici dove c’è il rischio che vadano a finire in proprietà vicine. Niente fuochi in ogni caso per i minorenni e ai minori di 14 anni è vietato anche l’acquisto. Dalle 16 del 31 dicembre fino alle 7 del primo gennaio non si possono accendere fuochi pirotecnici in luoghi privati senza una specifica licenza. Inoltre chi ha un balcone deve stare attento: non può consentirne l’uso per accendere fuochi vietati dall’ordinanza. A questo si aggiunge il divieto per le attività, negli stessi orari, di somministrare alimenti e bevande da asporto in bottiglie, bicchieri o altri contenitori in vetro o lattine.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X