Hr Maceratese a caccia del tris
«Vincere a Montecosaro
per dare un segnale al campionato»

PROMOZIONE - Biancorossi in campo domani alle 14,30. Andrea Moriconi: «Non ci accontentiamo dei playoff, vogliamo lo scudetto». In dubbio dal primo minuto il neo arrivato Ridolfi, ecco la probabile formazione
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

di Mauro Giustozzi

Hr Maceratese a caccia del tris di successi consecutivi, obiettivo mai centrato finora in campionato. I biancorossi cercheranno di allungare la striscia positiva sabato pomeriggio (ore 14,30) al campo comunale di Montecosaro affrontando la locale compagine che, in una classifica cortissima, dista dagli uomini di Moriconi di una sola vittoria: 16 i punti dei biancorossi che valgono una posizione playoff, 13 quelli dei montecosaresi ai margini della zona playout. E’ una Maceratese corroborata anche dal passaggio del turno di Coppa Italia che ha già fatto toccare alla squadra di mister Moriconi i tre risultati utili consecutivi. Segno di un’importante continuità di risultati, anche se non ancora del tutto di gioco, che fa presagire una risalita dell’Hr Maceratese confortata anche dagli acquisti che la società effettuerà nel mercato invernale. Dopo Ridolfi nel mirino ci sono il difensore Monteneri che potrebbe rientrare a Macerata ed una punta: in cima alla lista dei desideri c’è Mario Orta, ma non sarà facile strappare il bomber agli abruzzesi del Miglianico. In alternativa l’altro ex Giorgio Galli. Intanto però bisognerà vedere se già a Montecosaro il neo arrivato Ridolfi troverà una maglia da titolare oppure, per un inserimento più graduale in una squadra e in un campionato sconosciuto per lui, mister Moriconi attenderà qualche altra settimana di allenamento in gruppo.

Va detto che l’Hr Maceratese a Montecosaro dovrà fare a meno dell’under Piccioni squalificato, ma anche infortunato (frattura del metatarso) il cui posto verrà preso da Ascenzi o Argalia. Altro ballottaggio possibile quello tra un Agostinelli completamente recuperato e Ceijas autore del gol vittoria con la Sangiorgese. Se verrà confermato il detto squadra che vince non si cambia è probabile che si vada verso la riconferma della formazione che ha conquistato 6 punti negli ultimi 180 minuti. «Vogliamo vincere a Montecosaro sia per allungare la striscia di successi consecutivi inanellando il terzo, traguardo finora mai giunto in stagione –afferma il centrocampista Andrea Moriconi– sia perché tutti noi abbiamo un obiettivo preciso in mente da raggiungere. La vittoria del campionato. Siamo tanti giocatori che sono venuti a Macerata, scendendo di categoria, proprio per centrare questo obiettivo ed io sono convinto che possiamo farcela, nonostante il cammino in vetta del Valdichienti. Vincere a Montecosaro per dare un segnale al campionato, a noi stessi ed alle nostre avversarie: la Maceratese non si accontenta di un posto nei playoff ma vogliamo vincere il campionato. Se poi qualcun altro sarà più bravo alla fine gli faremo i complimenti. Ma finché abbiamo questa possibilità e la matematica non ci condanna quello è tassativamente l’obiettivo che vogliamo raggiungere».

Mister Moriconi

Grande la determinazione del centrocampista Andrea Moriconi nel fissare l’obiettivo, nonostante il ritardo di 9 punti dei biancorossi dalla battistrada Valdichienti Ponte. «La società sicuramente si muoverà sul mercato per ampliare e rafforzare questo organico –afferma Andrea Moriconi- ed il primo colpo messo a segno è stato davvero inatteso ed importante. Poter avere un elemento come Ridolfi per l’Hr Maceratese rappresenta un lusso in questa categoria: è un giocatore che fa già la differenza in serie D figuriamoci nelle categorie inferiori. Si sta ben inserendo nel gruppo, non è ancora al top della forma anche perché reduce da un leggero infortunio. A mio modo di vedere già così in Promozione Ridolfi può fare la differenza ma in una decina di giorni sarà al massimo della condizione. Da quello che ho visto in allenamento si tratta del classico trequartista che ama giocare vicino agli attaccanti e che non disdegna di fare gol. Poi ovunque lo metti è un elemento, con la personalità che ha, di caratura nettamente superiore alla media. L’importante sarà che si cali immediatamente nel torneo di Promozione dove si gioca in modo diverso rispetto a categorie superiori».

Probabile formazione

MACERATESE (4-3-3): Tomba; Ascenzi, Capparuccia, Arcolai, Bigoni; Campana, Severoni, Moriconi; Ceijas, Mongiello, Massini.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X