facebook twitter rss

“Vinci Salvini”,
il vigile del fuoco maceratese
e il gioco dei “mi piace” della Lega

LUCA BULDORINI ha raccontato a Report la sua esperienza con il concorso ideato dal leader del Carroccio. E' stato premiato per aver messo più like e più velocemente ai suoi post. Si è aggiudicato una telefonata del vice premier: «Non posso svelare cosa mi ha detto ma se manterrà le sue promesse, saranno contenti tutti i maceratesi»
martedì 4 Dicembre 2018 - Ore 16:01 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
0 Condivisioni

La foto di Luca Buldorini apparsa sui social di Salvini

 

E’ un mistero cosa gli abbia detto Matteo Salvini, leader della Lega, durante la telefonata vinta partecipando a “Vinci Salvini. Luca Buldorini di Appignano, vigile del fuoco e ideatore del Centro Funerario di Macerata ha raccontato ieri sera la sua esperienza in una intervista andata in onda su Report. «Su quello che mi ha detto Salvini non posso ancora parlare, ma vedremo presto i risultati del nostro colloquio – spiega –  e di ciò che mi ha promesso che si impegnerà a fare per tutti noi maceratesi».

Luca Buldorini a Report

L’intervista a Buldorini è stata inserita in una inchiesta di Antonella Cignarale sulla forza di giochi e videogames nel marketing e della gamification arrivata anche in politica. Il caso di studio è appunto il “Vinci Salvini”, un vero e proprio concorso che sfrutta i canali social, messo in piedi per le elezioni del 4 marzo scorso. I punti si accumulavano mettendo per primi il mi piace ai suoi post e diffondendoli. I premi? Telefonate di Salvini, post con la propria foto sul profilo Facebook di Salvini e incontri riservati con l’allora aspirante premier.

Luca Buldorini ha vinto il 16 febbraio e la sua foto è apparsa sul facebook del leader del Carroccio. Poi la telefonata. Dal contenuto top secret. «La sfida – ha commentato Buldorini – era riuscire a parlare con Matteo Salvini e, perché no?, essere il migliore su 22mila».

Sulla bontà dei giochi, Buldorini è convinto: «Secondo me utilizzare il gioco come strumento attualizzato alle problematiche sociali è un aspetto molto importante. Un bambino impara a vivere con il gioco, sviluppa il suo modo di ragionare con il gioco, attraverso il gioco capisce cosa si può e non si può fare dunque secondo me anche noi adulti attraverso il gioco potremmo approfondire argomenti importanti e raggiungere obiettivi. La vita è bella se la si prende sotto forma di gioco».

(a. p.)

Il post di Salvini

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X