Lube, lo sfogo di Juantorena:
«Fa male perdere sei finali di fila
Siamo tristi e delusi»

VOLLEY - Il campione biancorosso è il primo a rompere il muro del silenzio dopo la debacle nel Mondiale per club e le parole di fuoco del patron Giulianelli: «Voglio vincere ancora assieme a voi e lotterò con tutte le mie forze per farlo». Intanto la squadra da oggi è tornata al lavoro in vista della sfida di Superlega di domenica a Busto Arsizio
- caricamento letture
lube-sir-safety-perugia-juantorena

Lo schiacciatore della Lube Osmany Juantorena

 

di Mauro Giustozzi

Rientrata dalla Polonia, Lube subito di nuovo al lavoro all’Eurosuole Forum. Oggi pomeriggio, dopo il lunedì completamente dedicato al ritorno in Italia avvenuto nella tarda serata una volta chiusa l’avventura nel Mondiale per club, per Stankovic e compagni ripresa dell’attività con una seduta di pesi, poi da domani si svolgeranno all’Eurosuole i consueti allenamenti di tecnica tutti i pomeriggi fino a venerdì. L’unico ad esternare il proprio pensiero dopo il ko polacco è stato Osmany Juantorena tramite Instagram. «Fa tanto male perdere sei finali consecutive e non riuscire a portare nessuna coppa a casa –ha scritto lo schiacciatore biancorosso- Siamo tristi, delusi della partita di domenica sera perché abbiamo giocato male, ho giocato male e non sono riuscito ad esprimermi come volevo e come tutti si aspettavano: purtroppo capita ma quando succede a me pesa il doppio. Io continuerò a lottare per me stesso, per la mia famiglia, per la società, per i miei compagni fino alla fine perché è vero che ho vinto tanto ma non mi ricordo più cosa si provi. Voglio vincere ancora assieme a voi e lotterò con tutte le mie forze per farlo, non so se ci riuscirò ma fino a quando amerò questo sport continuerò a farlo. Il giorno in cui non me ne fregherà più niente allora dovrò dire addio alla pallavolo. Non sono più forte se vinco o più scarso se perdo. Sono sempre io, Osmany Juantorena. Complimenti a Trento. Forza Lube».

lube-kazan-1-650x437

Coach Medei durante una delle partite del Mondiale

I cucinieri ora sono attesi dal ritorno in campo in Superlega, dopo l’ultima gara giocata lo scorso 18 novembre a Modena. Il percorso della Lube Civitanova ricomincerà dal PalaYamamay di Busto Arsizio: domenica (ore 18) c’è la sfida sul campo della Revivre Axopower Milano per l’undicesima giornata di andata. Di fatto questa post Mondiale sarà l’unica settimana in cui i giocatori potranno allenarsi regolarmente: dal 9 dicembre in poi si tornerà con la cadenza di una gara ogni tre giorni, visto che i biancorossi devono ancora recuperare una gara di campionato, la decima giornata di andata, il match casalingo con la Top Volley Latina precedentemente in programma il 2 dicembre che sarà recuperato mercoledì 12 dicembre alle 20,30. Poi un turno casalingo il 16 contro Castellana Grotte e di nuovo l’infrasettimanale con la seconda giornata di Champions League. Insomma il calendario tornerà a farsi fittissimo ed è provvidenziale questa settimana di allenamenti che possono consentire ai cucinieri di recuperare da un lato le energie spese nella settimana polacca, con cinque partite disputate in una settimana, e dall’altro meditare su quanto accaduto nell’ennesima finale persa e provare a individuare quelli che sono i correttivi da apportare. Va anche detto che prima e durante la fase eliminatoria del Mondiale per club Civitanova aveva dato segnali di crescita incoraggianti, venuti meno però nell’appuntamento più importante. Spetta a staff tecnico e giocatori analizzare nello specifico cosa è mancato ancora nella partita più importante del torneo mondiale. Anche perché allungare la serie di finali perse può diventare a lungo un problema psicologico più che tecnico per il futuro.

vday_giulianelli

Fabio Giulianelli

Per ripartire subito in Superlega dove non si può perdere ulteriore terreno dalla battistrada Perugia ed anche in vista dei prossimi appuntamenti importanti della stagione che saranno il girone di Champions League, dove la Lube ha iniziato benissimo battendo Modena nella prima giornata, e soprattutto la Coppa Italia che ad inizio 2019 avrà in programma la final four. Tra gli obiettivi che la squadra avrà sarà anche quello di riconquistare fiducia e stima della proprietà che si è sentita delusa ed ha esternato pubblicamente questo suo stato d’animo. Che, al momento, non ha portato però a provvedimenti clamorosi dopo la debacle polacca. Una riflessione che in questi giorni il patron Giulianelli ed i suoi più stretti collaboratori staranno sicuramente facendo, valutando tutti i pro ed i contro che ogni decisione potrebbe avere sul proseguo della stagione. Da parte della tifoseria, presente peraltro anche nei palas del Mondiale per club, non ci sono invece dubbi di alcun genere nel sostenere la squadra in un passaggio certamente delicato della stagione. Tifosi che stanno organizzando la trasferta in pullman per seguire la sfida di domenica sul campo della Revivre Axopower Milano: costo della trasferta 30 euro (pullman e biglietto, minimo 40 adesioni). Partenze: da Macerata alle 9, da Civitanova alle 9,30. Per prenotazioni contattare il 340-8609198 (Giuseppe Cozzi), entro giovedì 6 alle 12.

Lube, “essere o non essere” La lezione dell’azienda alla squadra

La Lube si ferma sul più bello, Trento campione del mondo Giulianelli: «Provo vergogna»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =