Buche e palo caduto:
chiesti 168mila euro di danni

CIVITANOVA - Tre persone hanno fatto causa al Comune. Due di loro erano rimaste ferite per l'incuria del manto stradale
- caricamento letture

buche-strada-dissestata-asfalto-arkiv-FDM-1-325x217

 

Buche e incidenti stradali, richiesta di maxi risarcimento da parte di tre civitanovesi. Il comune di Civitanova dovrà comparire davanti al giudice a seguito di tre procedimenti avviati da tre persone che hanno avuto incidenti a causa delle buche sulla strada o provocati dalla presenza di pali di ferro. In totale le 3 richieste di risarcimento ammontano a 168mila euro. La prima riguarda un residente che è caduto a terra nel giugno scorso mentre percorreva in bici viale Villa Eugenia. A causa di una buca nel manto stradale è finito sull’asfalto procurandosi alcune lesioni. Tramite un legale il ciclista ha richiesto al Comune un risarcimento di 66mila euro. Ammonta invece a 51mila euro circa quanto richiesto come riparazione dei danni materiali e delle lesioni subite da una donna di Civitanova che nel gennaio del 2016  è stata colpita da un palo di ferro che si trovava in prossimità del centro di raccolta rifiuti di via Fontanella. Il palo avrebbe colpito sia l’auto sulla quale la donna stava viaggiando sia la conducente. Stessa richiesta anche da parte di un’altra donna che è caduta rovinando a terra mentre si trovava sui pattini in piazzale Martiri della Libertà nel maggio del 2017. Anche qui la richiesta di risarcimento si aggira sui 51mila euro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X