facebook twitter rss

Tenta di rapinare la vicina,
30enne ai domiciliari
con braccialetto elettronico

TREIA - Teresa Venanzetti è comparsa questa mattina in tribunale. Si è avvalsa della facoltà di non rispondere
mercoledì 7 Novembre 2018 - Ore 15:37 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Teresa Venanzetti questa mattina in tribunale

 

Tenta di rapinare la vicina di casa, arresto convalidato e starà ai domiciliari con il braccialetto elettronico, Teresa Venanzetti. Questa mattina la donna, 30 anni, è comparsa davanti al giudice Giovanni Manzoni del tribunale di Macerata per la convalida dell’arresto. Assistita dagli avvocati Francesca Lumachini ed Elisabetta De Santis, la giovane ha fatto scena muta. Le viene contestato di essere entrata, dopo aver forzato la porta, nella casa della vicina, una donna di 77 anni che vive a Treia. E’ successo nella notte di domenica, alle 23,40. Quando la donna è entrata è scattato l’allarme, dice l’accusa. La 77enne ha cercato di impedire l’ingresso di chi voleva rapinarla, sarebbe stata minacciata e le sarebbe stato intimato di consegnare il denaro. Nel frattempo sono arrivati i nipoti dell’anziana. Venanzetti, secondo la ricostruzione dell’accusa, sarebbe poi fuggita senza prendere niente. In seguito era stata rintracciata a casa dai carabinieri. La donna aveva anche fatto resistenza ai militari. Arrestata, deve rispondere di tentata rapina e resistenza.

Tenta rapina a casa della vicina, arrestata una 30enne



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X