Ribaltone Lube,
Trento si arrende al tie break (FOTO)

VOLLEY A1 - I biancorossi la spuntano al termine di una battaglia durata oltre due ore che ha entusiasmato il pubblico dell'Eurosuole Forum di Civitanova. Leal (mvp) e compagni sotto 1 a 0 e 2 a 1 nel computo dei set ma bravi a restare sempre concentrati e a rimontare anche nell'ultimo parziale, portando a casa un successo importante
- caricamento letture

 

lube-volley-itas-trentino-civitanova-FDM-18-650x433

La gioia della Lube a fine gara

 

di Mauro Giustozzi (foto di Federico De Marco)

Dopo oltre due ore di partita intensa e bellissima la Lube si aggiudica un’autentica battaglia al cospetto di un Trento che esce con gli onori delle armi. Civitanova risale la corrente per tutta la partita e trascina al tie-break gli avversari.

lube-volley-itas-trentino-civitanova-FDM-17-325x217Anche qui la rimonta si concretizza nel finale grazie ai molti errori al servizio dei ragazzi di Lorenzetti ed alla capacità di restare attaccati al set dei biancorossi che avevano iniziato il quinto sotto 2-6. Di Sokolov il punto del sorpasso al tie-break che poi ha aperto la strada dl successo. Mvp della gara Leal che ha dato vita ad un confronto di altissimo livello col dirimpettaio Kovacevic. Con le unghie e coi denti Civitanova batte una Trento indomita e coriacea che ha condotto sempre avanti al partita, anche il tie-break, ma che è stata bruciata in un finale interminabile ed emozionante del quinto set che ha visto i biancorossi mettere la freccia con Sokolov nell’incollatura finale. Una Lube determinata, che ha saputo soffrire nei momenti di difficoltà e colpire quando l’avversario ha mostrato qualche crepa.

 

lube-volley-itas-trentino-civitanova-FDM-19-650x433

 

lube-volley-itas-trentino-civitanova-FDM-13-325x360Una battaglia autentica sotto rete che ha visto due giocatori elevarsi sugli altri: Leal sulla sponda biancorossa, mvp della gara autore di 6 ace che ha chiuso col 56% in attacco. Kovacevic dall’altra parte del campo ha guidato i suoi a sfiorare la grande impresa ben assecondato da Giannelli in regia, Russel e Nelli, Nelle fila biancorosse la squadra è cresciuta molto in ricezione ed attacco, mentre ha sofferto maledettamente a muro. Molto positive anche le prove di Sokolov (61% in attacco) e Juantorena usciti fuori nei momenti topici della sfida.
I tifosi di Trento espongono uno striscione per le 200 gare in serie A del loro capitano Giannelli mentre dalla curva biancorossa si alza lo striscione ‘Uniti liberiamo testa, mani e voce’ per incoraggiare i propri beniamini in questo secondo big-match consecutivo dopo quello perso contro Perugia. Civitanova in formazione tipo mentre Lorenzetti sceglie Nelli e Van Garderen invece di Vettori e Russell. Itas molto fallosa al servizio all’inizio ma capace comunque di un buon cambio palla che le consente col muro di Lisinac e l’attacco di Van Garderen di allungare 9-13. Civitanova invece pare ancora bloccata alla sfida perduta contro Perugia. I muri degli ospiti fanno male ai biancorossi che scivolano sotto 11-17. Medei allora si gioca la carta Massari per migliorare la ricezione, migliora il servizio dei cucinieri e con un break di 5-1 i marchigiani si rifanno sotto. E’ l’ex Juantorena con due punti che firma il 20-20. Van Garderen e Kovacevic danno l’accelerata vincente a Trento che si conquista due palle set e chiude alla prima occasione con Nelli.

 

lube-volley-itas-trentino-civitanova-FDM-3-650x433

 

lube-volley-itas-trentino-civitanova-FDM-9-325x217Nel secondo la carica la suonano Leal e Juantorena: il servizio del primo manda in tilt la ricezione trentina e viene tramutato in punti sonanti da Juantorena. Così Civitanova rapidamente vola via sul 12-5. Con un tale vantaggio la Lube va sul velluto, esaltando le qualità singole dei propri giocatori che forniscono un saggio delle loro capacità tecniche al cospetto di un Trento che stavolta non riesce ad opporsi alla forza degli avversari guidati da un incontenibile Leal (7, 100% in attacco con 2 ace). Caldissima la mano di Leal anche in avvio del terzo: è il suo servizio, con due ace, dà la spinta a Civitanova per allungare 10-7. Lorenzetti allora si gioca la carta Russell che rileva Van Garderen. Sfida che torna in equilibrio quando gli ospiti infilano un break che vale il 17-16 facendo sentire nuovamente il proprio fiato sul collo degli avversari. Soprattutto a muro dove Lisinac trova il punto della parità a quota 18. Inizia un’altra partita, palla su palla. Con l’Itas che sprinta nel finale con il muro di Giannelli (1° vantaggio ospite nel set) e con due attacchi vincenti di Kovacevic (10 punti) dopo difese imperfette dei biancorossi.

 

lube-volley-itas-trentino-civitanova-FDM-5-650x434

 

lube-volley-itas-trentino-civitanova-FDM-12-325x205Civitanova si appoggia sull’asse Leal-Sokolov per andare a prendersi il tie-break. E’ uno dei rari muri biancorossi con Cester su Kovacevic a dare l’allungo decisivo (11-7) che vale il quinto set. Che inizia malissimo per Civitanova, sotto 2-6. Biancorossi che però risalgano (8-8) con Leal e Simon. Poi sono i troppi errori al servizio degli ospiti e l’attacco di Sokolov che consente a Civitanova di mettere la freccia e chiudere i giochi. Non c’è tempo per rifiatare in casa Lube: mercoledì sera turno infrasettimanale di campionato in trasferta a Monza.

Il tabellino:

CIVITANOVA – TRENTO 3-2 (22-25, 25-14, 22-25, 25-20, 15-13)

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Cester 8, Bruno 1, Juantorena 18, Simon 9, Sokolov 20, Leal 21, Balaso (L), Massari, D’Hulst, Stankovic. NE.: Cantagalli, Diamantini, Marchisio (L), Sander. All. Medei.

ITAS TRENTINO: Candellaro 6, Giannelli 2, Kovacevic 27, Lisinac 8, Nelli 13, Van Garderen 6, Grebennikov (L), Vettori 1, Russell 10, Daldello. NE.: Cavuto, De Angelis (L), Codarin. All.: Lorenzetti.

ARBITRI: Goitre e Gnani.

NOTE: spettatori 3857, incasso di 56987 euro. Durata set: 29’, 23’, 32’, 29’, 20’ totale 133’. Lube: bs. 22, v. 9, m. 4, e. 24. Itas: bs. 23, v. 3, m. 11, e. 32.

 

lube-volley-itas-trentino-civitanova-FDM-16-650x410

lube-volley-itas-trentino-civitanova-FDM-11-650x433

lube-volley-itas-trentino-civitanova-FDM-2-650x433

lube-volley-itas-trentino-civitanova-FDM-4-650x434

lube-volley-itas-trentino-civitanova-FDM-14-650x433

lube-volley-itas-trentino-civitanova-FDM-10-650x434

lube-volley-itas-trentino-civitanova-FDM-8-650x433lube-volley-itas-trentino-civitanova-FDM-7-650x433

lube-volley-itas-trentino-civitanova-FDM-1-650x434

lube-volley-itas-trentino-civitanova-FDM-15-650x433



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X