facebook twitter rss

Schianto mortale contro un trattore,
27enne condannato a 2 anni

MONTE SAN GIUSTO - Alvaro Tiberi aveva perso la vita mentre andava al lavoro in scooter, era finito contro un mezzo agricolo che usciva da un passo privato
mercoledì 10 ottobre 2018 - Ore 16:12 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Era morto in sella allo scooter mentre andava al lavoro, Alvaro Tiberi, 51 anni. Si era schiantato con un trattore che usciva da una strada privata: oggi è stato condannato a due anni il 27enne che stava manovrando il mezzo. Alvaro Tiberi la mattina del 21 luglio del 2016 stava andando al lavoro con lo scooter, aveva un autolavaggio a Montegranaro ed era diretto lì. Alle 8,30 si trovava in via Madonna della Conciliazione. Una strada di campagna, secondaria, che da Corridonia (dove Tiberi viveva) va a Monte San Giusto e raggiunge Montegranaro. Tiberi era in sella ad un grosso scooter Suzuki. Giunto nel comune di Monte San Giusto aveva affrontato una salita piuttosto ripida. In cima si trova un’azienda agricola. Da un passo privato dell’azienda, sulla destra rispetto alla posizione in cui si trovava Tiberi, era uscito un dipendente alla guida di un trattore che sul davanti aveva montata una fresa.

Secondo quanto era stato accertato dai rilievi svolti dalla polizia stradale di Macerata, il trattore era uscito probabilmente di circa un metro sulla carreggiata quando era sopraggiunto Tiberi. L’uomo aveva sbattuto il volto con uno spigolo della fresa. A causa del violento impatto il 51enne era poi finito a terra, cadendo dallo scooter. Tiberi era morto per la violenza dell’impatto con il mezzo agricolo. Sotto accusa per omicidio colposo è finito il dipendente dell’azienda, un 27enne, M. R., che vive a Monte San Giusto. Oggi si è svolta l’udienza con rito abbreviato davanti al gup del tribunale di Macerata. Il pm Enrico Riccioni ha chiesto 2 anni e 6 mesi per il 27enne, ritenendo non si potessero applicare le attenuanti generiche perché il trattore era stato spostato dal giovane dopo l’incidente. Il giudice Domenico Potetti, ha condannato il giovane a 2 anni, e ha riconosciuto le attenuanti generiche. Il gup ha anche inviato gli atti in procura per due testimoni che avevano sostenuto che il mezzo agricolo non era stato spostato. L’imputato era difeso dall’avvocato Enea Olimpi.

(Gian. Gin.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X