Domitilla Buonaccorsi in città:
visita al palazzo di famiglia

MACERATA - La discendente della nobile casata è stata accolta dal sindaco Romano Carancini e dall'assessore Alferio Canesin
- caricamento letture
domitilla-buonaccorsi

Domitilla Buonaccorsi (al centro), con i familiari ricevuti dal sindaco Carancini e dall’assessore Canesin

Visita di Domitilla Buonaccorsi al palazzo di famiglia. La discendente della nobile famiglia maceratese, è arrivata questa mattina con alcuni familiari nell’attuale sede dei musei cittadini dove è stata accolta dal sindaco Romano Crarancini e dall’assessore Alferio Canesin e poi guidata nelle imponenti sale dell’ex residenza nobiliare. Il palazzo venne fatto costruire dalla famiglia Buonaccorsi in seguito al conseguimento del patriziato cittadino nel 1652 e all’investitura a conte di Simone Buonaccorsi nel 1701 da parte di papa Clemente XI. Proprietà del Comune dal 1967 e sede dell’Accademia di Belle Arti fino al 1997, il palazzo ospita oggi le collezioni comunali: il museo della carrozza e le raccolte di arte antica e moderna.

domitilla-buonaccorsi1-650x433

Domitilla Buonaccorsi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =