Semina il caos in superstrada,
condannata una 23enne

MORROVALLE – La giovane era stata vista compiere sorpassi ad alta velocità. Dopo essere stata raggiunta dalla polizia ha sterzato e gli agenti sono andati ad urtare contro un palo. Rintracciata in un’area di servizio, ha morso un agente
- caricamento letture

 

polizia-archivio-arkiv-incidente-superstrada

(foto d’archivio)

 

Viaggiava lungo la superstrada e faceva sorpassi ad alta velocità, quando i poliziotti l’hanno affiancata intimandole di fermarsi ha sterzato e gli agenti sono andati ad urtare contro un palo: protagonista una giovane che era poi stata raggiunta in un’area di servizio e lì arrestata. Oggi la ragazza, una 23enne di Napoli, è stata condannata a un anno, 6 mesi e 10 giorni, pena sospesa, al tribunale di Macerata ed è tornata libera. I fatti risalgono al 10 agosto. Quel giorno c’erano dei controlli della polizia e la 23enne è stata notata viaggiare ad alta velocità lungo la superstrada, e a sorpassare sulla corsia di destra. Raggiunta da due poliziotti della Pg della procura di Macerata che si sono affiancati alla vettura su cui viaggiava, una Smart, la ragazza ha sterzato a sinistra costringendo i poliziotti a frenare di colpo. L’auto di servizio era poi andata ad urtare contro un palo in una piazzola spartitraffico all’uscita di Morrovalle. La ragazza aveva proseguito e si era poi fermata in un’ora di servizio a Morrovalle. Lì è stata rintracciata dai poliziotti. Quando gli agenti le hanno chiesto di scendere, lei ha messo in moto la Smart e ha più volte colpito l’auto di servizio dei poliziotti facendo retromarcia. Quando uno dei poliziotti ha infilato un braccio dentro l’auto per togliere le chiavi la ragazza gli ha dato un morso. La giovane era stata arrestata. Oggi è comparsa in tribunale per il processo per direttissima. Il pm Francesca D’Arienzo ha chiesto la condanna a 3 anni senza sospensione della pena. Il legale della giovane, Andrea Palmiero, ha chiesto la revoca della misura cautelare, il giudice ha accolto la richiesta. Dopo la sentenza, la 23enne è tornata libera.

(Gian. Gin.)

Sperona per due volte l’auto della polizia, poi prende a calci e pugni gli agenti: arrestata una 23enne



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X