Accompagna la madre al pronto soccorso
«nove ore di mortificante attesa»

CIVITANOVA - La denuncia di Nazareno Cestola, la donna di 81 anni era ferita ad una gamba, con infezioni e dolori. Sono entrati alle 15,50, è stata visitata all'1,20 di notte. «Che senso ha pagare le tasse per avere un disservizio del genere?»
- caricamento letture
ingresso-pronto-soccorso-ospedale-civitanova-arkiv-FDM

L’ospedale di Civitanova

 

Accompagna la madre al pronto soccorso, un’odissea di nove ore. E’ quanto denuncia un civitanovese, che venerdì pomeriggio ha accompagnato la madre di 81 anni all’ospedale della città per una visita urgente alla gamba destra, a seguito di una ferita con infezione in corso e dolori.  «Siamo stati accolti dal medico del triage alle 15,50 – racconta Nazareno Cestola – come da verbale del pronto soccorso e assegnati ad un codice verde. Ogni 15/20 minuti circa arrivava un’ambulanza con pazienti in codice rosso o giallo, e quindi, con priorità ad entrare, e così via fino a tarda serata. Stanchi di aspettare, ho chiesto ad un medico il perché venissero chiamati a visita anche i codici gialli ma non i verdi, e del perché di queste snervanti e deprimenti attese. La risposta è stata che c’erano pochi medici in servizio e che meglio di così non potevano fare. Molte persone stanche di aspettare se ne sono andate via deluse e stanche. Io non potevo permettermi di riportare mia madre a casa, in quanto, necessitava di cure urgenti come scritto nel documento di accettazione». Così hanno atteso tra un sollecito e un altro fino all’1,20 di notte, «dopo più di 9 ore di deprimente e mortificante attesa. Mi sono chiesto con gli altri malcapitati – conclude l’uomo – che senso ha pagare le tasse al servizio sanitario nazionale per avere un disservizio del genere? Mai più mi recherò in quel pronto soccorso, a meno che non sia una scelta obbligata, e quindi, per avere un servizio normale ed efficiente, sarò costretto a rivolgermi al servizio sanitario privato a pagamento».

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X