Sequestro da un grossista:
mancava la tracciabilità
di frutta, verdura e carne

CIVITANOVA - Blitz dei carabinieri, tolti dal mercato 426 chili di prodotti non sicuri
- caricamento letture

carabinieri-archivio-cc-arkiv-118-650x367

Controlli da un grossista cinese, sequestrati 426 chili di prodotti ortofrutticoli, pesce, carne perché privi di tracciabilità. Multato per 1.500 euro. Il controllo dei carabinieri si è svolto da un grossista che ha la sua attività a Civitanova. I militari hanno riscontrato diverse irregolarità relativamente  alla carenza delle etichettature (mancavano informazioni obbligatorie), alcune non erano in lingua italiana. Inoltre su alcuni prodotti mancava la documentazione che attestava la rintracciabilità. Da qui il sequestro dei 426 chili di merce, che così stata tolta dal mercato evitando che prodotti non sicuri finissero in tavola.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X