Wimbledon, la Williams non perdona:
Camila Giorgi sconfitta ai quarti

TENNIS - La 27enne nata a Macerata vince il primo set ma cede alla rimonta dell'americana, sette volte vincitrice sull'erba londinese. Da lunedì l'azzurra sarà numero 34 al mondo
- caricamento letture

 

camila-giorgi-9-1-325x260

Camila Giorgi

 

Si ferma ai quarti di finale il cammino di Camila Giorgi a Wimbledon. La 27enne nata a Macerata viene sconfitta in rimonta sul campo centrale dell’All England Lawn Tennis and Croquet Club di Londra con il punteggio di 3-6, 6-3, 6-4 in un’ora e 42 minuti di gioco da Serena Williams, sette volte trionfatrice ai Championships e vincitrice di 23 tornei dello Slam in carriera. Per l’azzurra, comunque, è stato un torneo ricco di soddisfazioni. Era l’unica giocatrice italiana al via della competizione più antica e prestigiosa del tennis e ha raggiunto i quarti di finale, impresa riuscita solo ad altre cinque connazionali nella storia, scalando anche la classifica Wta, che prima dell’inizio del torneo la vedeva in 52esima posizione. Da lunedì sarà numero 34 al mondo, a meno 4 dal suo best ranking raggiunto nel luglio 2015.

camila-giorgi-3-3-325x195La sfida inizia con l’azzurra al servizio e sul 30 pari il primo doppio fallo della gara (in totale saranno 6) concede alla Williams la possibilità di ottenere il break, subito annullata da uno splendido dritto ad incrociare. La Giorgi, quindi, porta a casa due punti di fila e chiude il game. Si procede sino al 3 a 2 con Camila ottima alla battuta (3 aces), nel sesto game la maceratese ha due palle break, giocando gli scambi in maniera molto attenta e precisa, e concretizza la seconda, portandosi sul 4 a 2. Il turno di servizio della 27enne comincia male, secondo doppio fallo, e prosegue peggio (dritto a rete e super risposta di Serena). La Giorgi annulla, però, le tre possibilità di controbreak per l’americana, disintegra anche la quarta (che l’avversaria si era costruita con una risposta potentissima) e poi chiude il gioco alla prima opportunità grazie a servizio e dritto. La Williams tiene la battuta e sul 5-3 Camila serve per il set, vincendo il parziale al primo set point, giocando come ha fatto sin dall’inizio, senza alcun tipo di paura o timore reverenziale.

camila-giorgi-6-2-325x244

Serena Williams

Nel secondo parziale, sull’1 a 1 e servizio Serena, la Giorgi commette un errore gratuito su una palla che le avrebbe potuto consentire di avere due palle break e perde il game. Un passaggio questo decisivo nell’economia del set, perché nel quarto gioco la Williams approfitta di un turno di servizio non preciso della Giorgi, riesce a rispondere alla grande e concretizza la seconda occasione di strappare il servizio all’italiana con un bel dritto ad incrociare, tenendo poi la battuta nel game successivo (4-1). Camila si porta sul 4 a 2 ma perde a zero il settimo gioco, con l’americana che dopo il break ritrova determinazione e lucidità. Sul 5-3 Serena ha tre set point, chiudendo il parziale alla terza opportunità. Si gioca tutto, quindi, nel terzo parziale. Inizia la Giorgi in battuta (fondamentale la cui efficacia era calata nel secondo set) che, nonostante sia la giocatrice che abbia passato più tempo in campo di quelle giunte ai quarti, non accusa cali fisici. Proprio con un buon turno di servizio, Camila si porta sull’ 1 a 0. La Williams pareggia e, nel terzo game, approfitta di un doppio fallo e di un errore dell’italiana per poi infilare due punti spettacolari da fondo campo con cui conquista il break, tenendo poi la battuta (3-1). Si procede sino al 5 a 4 quando Serena serve per il match e chiude la partita non lasciando scampo all’italiana.

(Redazione CM)

 

Camila Giorgi da sogno, è ai quarti di Wimbledon: ora la sfida a Serena Williams

Camila agli ottavi di Wimbledon: annulla una palla match, rimonta e batte la Siniakova

Camila Giorgi batte la Brengle e prosegue il cammino a Wimbledon

Wimbledon, Camila parte forte: Sevastova battuta in tre set



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X