Ragazza svenuta in disco:
i carabinieri sentono i testimoni

CIVITANOVA - La 19enne è stata dimessa dall'ospedale: al vaglio la lista di persone che era con lei. Le ipotesi sono di coma etilico o di droga sciolta in un cocktail
- caricamento letture
ingresso-pronto-soccorso-ospedale-civitanova-arkiv-FDM

L’ospedale di Civitanova

 

E’ stata dimessa ieri in giornata dall’ospedale di Civitanova la 19enne svenuta sabato sera all’interno della discoteca Donoma a Civitanova. I testimoni saranno interrogati dai carabinieri. La giovane, che vive in un comune dell’entroterra maceratese, nella notte tra sabato e domenica è caduta a terra nel locale:  automedica e 118 l’hanno trasferita al pronto soccorso. I carabinieri hanno fatto fatica a ricostruire cosa fosse accaduto. All’origine del malore pare ci sia un coma etilico, ma non è escluso che la ragazza possa aver fatto uso di stupefacenti, magari somministrati da qualcuno in un cocktail a sua insaputa. Per questo prima di essere dimessa è stata ascoltata dai militari della Compagnia di Civitanova a cui ha dato una lista di nominativi di persone con le quali stava trascorrendo la serata. Nonostante infatti la 19enne fosse stramazzata a terra, nessuno degli amici che erano con lei l’ha accompagnata all’ospedale per starle vicino. I carabinieri sperano anche grazie alla loro deposizione di ricostruire i momenti precedenti il malore. Gli inquirenti sono ancora in attesa dei risultati delle analisi tossicologiche effettuate sulla ragazza.

Sviene in discoteca: ipotesi coma etilico per una 19enne



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X