Lite choc sul bus,
«picchiato per una sigaretta»

CIVITANOVA - Uno studente è stato picchiato da un altro ragazzo. «Ho qualche livido, ma sto abbastanza bene. Non conoscevo il mio aggressore»
- caricamento letture

bus-atac-nuovo-autobus-civitanova

 

«Per favore spegni la sigaretta o fuma di fuori». Tanto è bastato questa mattina per provocare una lite all’interno di un autobus che conduce i ragazzi a scuola. E’ stata questa semplice richiesta a scatenare l’ira di uno studente che ha preso a pugni un 18enne all’interno di un autobus di linea dell’Atac. Una richiesta che ha prima irritato l’aggressore che poi è passato alle mani fino a procurare alcuni lividi allo zigomo di un 18enne di Civitanova.

Lite e botte questa mattina nel percorso cittadino da casa a scuola per due studenti. Tutto è cominciato mentre l’autobus era fermo con le porte aperte in attesa di far salire alcuni studenti. Un 18enne di Civitanova che frequenta un istituto a Civitanova Alta ha notato un suo collega che si era acceso una sigaretta, ma fumare all’interno di un autobus è vietato e oltretutto al ragazzo il fumo dà fastidio per cui ha pregato l’altro di spegnere quella sigaretta. Ma come risposta ha ricevuto un no secco. Il 18enne ha insistito, chiesto almeno di avvicinarsi alla porta così che il fumo uscisse all’esterno, ma a quel punto il giovane si è irritato ha minacciato di picchiarlo e alla fine lo ha fatto davvero. A quel punto è intervenuto anche l’autista che ha bloccato i due e li ha fatti scendere dall’autobus. Fuori però hanno continuato: il fumatore ha assalito l’altro, lo ha fatto cadere a terra e gli ha sferrato qualche pugno per poi dileguarsi. Nel frattempo il 18enne si è rifugiato in un bar e poi è andato in ospedale per accertamenti. «Ho qualche livido, uno zigomo gonfio, ma sto abbastanza bene – racconta – non conoscevo quel ragazzo che mi aggredito solo perchè ho chiesto che spegnesse la sigaretta. Quello che però mi ha colpito è che sono stato l’unico a denunciare questa cosa all’interno dell’autobus, nessuno ha detto nulla, solo quando ci siamo accapigliati qualche altro ragazzo nel pulman ha cercato di dividerci».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X