Calci e spinte tra giocatori,
l’arbitro sospende il match

TERZA CATEGORIA - E' successo nella penultima giornata di ritorno tra Academy Civitanovese e Monte San Martino
- caricamento letture

porta-calcio

 

Calci e spinte in campo, partita sospesa. E’ successo nella penultima giornata di ritorno, posticipo domenicale tra Academy Civitanovese e Monte San Martino. La formazione di casa conduce 2-0 sugli avversari in una partita tutto sommato tranquilla, tra due squadre che occupano i bassifondi del girone E di Terza categoria (rispettivamente penultimo e terz’ultimo). La gara si innervosisce quando un giocatore ospite prende per il naso un calciatore locale, il quale reagisce con un calcio da dietro. L’arbitro, giovane e molto probabilmente alle prime armi nei confronti tra prime squadre, non si accorge della reazione ed espelle solamente il calciatore biancoceleste, gli animi si surriscaldano e vola qualche spinta. A rimetterci è lo stesso ragazzo del Monte San Martino, che si procura un taglio sulla fronte dopo uno scontro di testa con l’allenatore giocatore rossoblu, il quale rimedia un gonfiore all’altezza della tempia che lo costringe alle cure al pronto soccorso (al momento è ancora in ospedale). Ad avere la peggio però è il giocatore ospite, portato via in ambulanza (sul campo di Civitanova Alta sono arrivati anche i carabinieri) e al quale sono stati necessari ben 12 punti di sutura prima di poter far rientro a casa. Nel frattempo l’arbitro, temendo di perdere il controllo della partita, decide di effettuare il triplice fischio per porre fine in anticipo alle ostilità, al 43′ del primo tempo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X