facebook twitter rss

Rapina nella villa del ginecologo,
la moglie minacciata dai malviventi
Babysitter si nasconde in una stanza

MACERATA - Due uomini sono entrati a casa del medico Giuseppe Renzi, in via Biagiotti, intorno alle 20,15. All'interno c'era la donna che assisteva la figlia dei proprietari che, sentiti i rumori dei ladri, si è rifugiata in una camera. La moglie del professionista è rincasata nel momento in cui i banditi stavano fuggendo. In corso le ricerche e la quantificazione del bottino
giovedì 8 marzo 2018 - Ore 22:28 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

L’auto della polizia di fronte alla casa del ginecologo

 

Rapina in villa a Macerata, i malviventi entrano nella casa del ginecologo Giuseppe Renzi e forzano la cassaforte. Nell’abitazione c’era la babysitter che accudiva la figlia della coppia e che quando ha sentito i ladri si è chiusa con lei in una stanza per nascondersi. I malviventi hanno poi incrociato la moglie del medico che rincasava e le hanno intimato di spostare l’auto che bloccava loro la fuga.

E’ successo alle 20,15 di questa sera in via Biagiotti, una traversa di viale Indipendenza. Quanto è accaduto è ancora al vaglio della polizia, intervenuta sul posto questa sera subito dopo il colpo. Secondo quanto fin qui è stato ricostruito dagli inquirenti, quando i malviventi, due persone, forse italiane, sono entrate in casa, all’interno c’erano la babysitter con la figlia del medico. I banditi non si sono accorti della loro presenza e hanno iniziato a frugare in giro per la casa. Poi i ladri hanno trovato la cassaforte e si sono messi a lavorare con un frullino elettrico per aprirla. La babysitter ha sentito i rumori e, compreso che si trattava di ladri, ha preso la figlia della coppia e con lei si è nascosta all’interno di una stanza. Da lì ha chiamato la padrona di casa al telefono. I ladri, prima che qualcuno arrivasse, hanno fatto in tempo ad aprire la cassaforte e a prendere quello che c’era dentro per poi scendere nel vialetto di fronte alla casa e salire a bordo di un’Audi A4. In quel momento è arrivata la proprietaria di casa alla guida della sua auto. I malviventi allora, trovandosela di fronte, l’hanno minacciata e le hanno detto di spostare la vettura che ostacolava la loro fuga. Uno dei malviventi ha afferrato la donna per un braccio e questa ha spostato l’auto. Una volta che i rapinatori hanno avuto via libera sono partiti in direzione di Pollenza. Le ricerche dei malviventi sono in corso. La polizia sta effettuando i rilievi all’interno dell’abitazione e si sta occupando anche di quantificare quanto è stato rubato.

(Gian. Gin.)

(Foto di Fabio Falcioni)

(Servizio aggiornato alle 22,50)

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X