Armi, droga e caos allo stadio:
rimpatrio, espulsione e tre Daspo

SICUREZZA - La polizia ha disposto una serie di misure di prevenzione verso persone già note alle forze dell'ordine
- caricamento letture

 

antonio-pignataro

Antonio Pignataro, questore di Macerata

 

Tre misure di prevenzione, di cui due avvisi orali e un rimpatrio con foglio di via obbligatorio, altrettanti Daspo, un’espulsione. Provvedimenti presi nelle attività di prevenzione sul territorio disposte dal questore Antonio Pignataro, nei confronti di persone ritenute pericolose. Due gli avvisi orali emessi. Il primo è per un uomo di 58 anni, già noto alle forze dell’ordine per reati connessi al possesso di armi, furto, reati contro la persona e contro lo Stato, che era stato trovato in possesso nel gennaio scorso a Tolentino di una mannaia. Il secondo è verso un 20enne, noto per reati in materia di stupefacenti, furto e contro la persona che era stato denunciato a febbraio scorso per incendio doloso. Il terzo è diretto a un tunisino, noto alla polizia per reati connessi agli stupefacenti, che era stato rintracciato nel gennaio scorso all’interno di un appartamento all’Hotel House di Porto Recanati, abitazione che era sottoposta a sequestro perché luogo usato per il traffico e lo spaccio di droga. Il tunisino aveva tolto i sigilli ed era rientrato all’interno: non potrà fare rientro nel comune di Porto Recanati per tre anni. La Divisione anticrimine ha emesso inoltre tre Daspo per altrettanti giovani residenti in provincia, responsabili di atti di intemperanza all’interno di impianti sportivi nel corso di incontri di calcio di serie minori che si sono disputati a Cingoli e Pollenza. Nella giornata di ieri l’ufficio immigrazione, diretto dal vice questore aggiunto Maurizio Marcucci, ha rintracciato e accompagnato nei propri uffici un nigeriano di 34 anni, clandestino, che è stato espulso. Questa mattina, infine, è stato accompagnato al centro per i rimpatri di Bari un tunisino di 20 anni, spacciatore, già noto alle forze dell’ordine per detenzione e spaccio di droga nonché per reati contro la persona, arrestato il 22 febbraio dal commissariato di Civitanova. Dal centro per i rimpatri di Bari verrà accompagnato in Tunisia. In tutto il territorio della provincia le attività della Polizia hanno consentito di controllare 202 persone e 129 veicoli, la Stradale ha elevato 19 contravvenzioni al codice della strada.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 1
Civitanova = 1
Elezioni =