Furto in ospedale,
ladri fuggono all’arrivo della polizia

MACERATA - Rubati i pc nel box della cassa del parcheggio. Bottino abbandonato alla vista della volante. Proseguono i controlli sul territorio: espulso un 35enne ucraino clandestino. Accattonaggio molesto davanti ai supermercati: allontanati alcuni mendicanti
- caricamento letture

 

 

polizia-3-650x433

Controlli della Polizia in questi giorni

 

Ladri colpiscono alla cassa del parcheggio dell’ospedale di Macerata, ma l’intervento di una volante manda in fumo i loro piani e sono costretti ad abbandonare la refurtiva (due computer). E’ successo nella notte, intorno alle 3,30, quando gli agenti sono intervenuti nella zona per un controllo. I poliziotti hanno notato due persone che, alla vista dell’auto della polizia, hanno abbandonato a terra una borsa per poi scappare a piedi. All’interno gli agenti hanno trovato i due computer portatili, rubati poco prima dal box, dopo che i malviventi avevano forzato la porta d’ingresso.

polizia-2-650x433Controlli che ieri sono proseguiti con l’aiuto del Reparto prevenzione crimine di Perugia e di Pescara. Obiettivo i luoghi dello spaccio. Un ucraino di 35 anni, già noto alle forze dell’ordine, e clandestino in Italia, è stato fermato ed espulso dal nostro Paese. Era già stato arrestato per violenza a pubblico ufficiale e danneggiamento e denunciato per furto, ricettazione, porto di strumenti atti allo scasso e per reati inerenti gli stupefacenti. Secondo la polizia l’uomo era tornato in zona per svolgere sopralluoghi mirati a compiere furti.

La polizia ha anche proseguito l’attività “anti molestie” nei parcheggi dei supermercati: ieri pomeriggio gli agenti hanno identificato e allontanato alcuni extracomunitari. Tra questi un cittadino di origini nigeriane sprovvisto di documenti che è stato portato in questura per l’identificazione. In tutto sono state controllate 257 persone e 125 veicoli. La Polizia stradale ha multato 13 automobilisti e ritirato una carta di circolazione. 

 

 

polizia-1-650x433

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X