Modena espugna Civitanova,
crolla il fortino Eurosuole Forum
dopo 21 mesi di imbattibilità

VOLLEY A1- La peggiore Lube della stagione battuta in tre set dagli emiliani. Un ko pesante che allontana gli uomini di Medei dal primo posto. I biancorossi, che non perdevano in casa dall'aprile del 2016, avranno subito la possibilità di rifarsi: sabato a Bari in programma la semifinale di Coppa Italia proprio contro i gialloblu
- caricamento letture

 

lube-volley-modena-civitanova-FDM-5-650x433

 

di Mauro Giustozzi

(foto di Federico De Marco)

Senza Sabbi e con Ngapeth utilizzato solo per alcuni scampoli della sfida Modena fa il colpo grosso espugnando l’Eurosuole Forum, la fortezza dei tricolori che non cadeva da aprile 2016. Allora fu per mano di Perugia nei playoff scudetto. Un ko che allontana Civitanova dal primo posto. Prestazione decisamente incolore e sottotono di tutta la squadra che soprattutto al servizio non è riuscita mai a mettere pressione agli avversari. Ma in tutti i fondamentali la prova dei biancorossi è stata decisamente carente. Gara di assoluta sofferenza per i biancorossi di Medei che non sono mai riusciti a creare problemi ad un’Azimut che ha sciorinato una pallavolo di alto livello, senza errori e sbavature, favorita però da una Lube che ha giocato la sua peggiore partita stagionale. Un ko che certamente non ci voleva nella settimana che porta alla final four di Coppa Italia che vedrà sabato a Bari ancora i campioni d’Italia affrontare Modena in semifinale. Così alla fine a far festa sono il centinaio di tifosi emiliani arrivati nelle Marche.

2-lube-volley-modena-civitanova-FDM-4-325x217Nelle file dei marchigiani l’ultimo ad arrendersi è stato Cester, ma troppo poco per opporsi ad un’Azimut ordinata, attenta e determinata su ogni pallone. E non può bastare la condizione fisica di qualche elemento non al top per giustificare una partita così negativa dei campioni d’Italia. Una Modena guidata dalla regia precisa di Bruno e che ha trovato in Argenta un opposto che non ha fatto rimpiangere Sabbi e in Urnaut, mvp della gara, un braccio armato da incubo per i padroni di casa. Ma anche l’apporto di Holt è stato pesantissimo per gli emiliani. Palas finalmente tutto esaurito e colorato di 4000 cartoncini bianchi e rossi, con lo spicchio di un centinaio di tifosi gialloblu letteralmente sommerso. In tribuna anche l’ex martello Lube (1997-2001) Simone Rosalba. E’ la scenografia che apre il ‘classico’ del volley italiano giunto alla 83esima edizione. Azimut che lascia in panchina i calibri pesanti Ngapeth e Sabbi reduci da acciacchi fisici, magari per averli al top sabato prossimo a Bari per la semifinale di Coppa Italia contro i marchigiani. Medei rilancia in sestetto Juantorena e Candellaro assenti in Champions.

lube-volley-modena-civitanova-FDM-1-650x433

 

2-lube-volley-modena-civitanova-FDM-2-325x217L’ace di Candellaro che regala il 4-2 iniziale è però solo un’illusione. Sarà proprio la poca efficacia al servizio dei ragazzi di Medei, contrapposta invece ad una battuta sempre pungente dei modenesi, a segnare un parziale che l’Azimut si aggiudica mostrando maggiore reattività rispetto ai cucinieri. Nel segno di Argenta e Holt il break che rovescia immediatamente l’esito del set: Civitanova costretta sempre ad inseguire ma sempre in affanno e con scarsa lucidità. Juantorena e Bruno sotto rete strappano applausi a scena aperta. Per la potenza dell’italo-cubano e per l’abile regia del brasiliano che si mette in evidenza anche con alcune difese impossibili che tengono in vita palloni già a terra. Il muro di Mazzone lancia Modena sul 20-22, con Civitanova capace di annullare una delle due palle set agli avversari prima che Urnaut chiuda i giochi. L’avvio di sceondo è sempre nel segno Azimut. Squadra di Stoytchev subito sull’1-3, biancorossi che risalgano grazie al servizio di Candellaro ed al muro di Cester ma poi pagano le difficoltà a sfondare in attacco. Così la premiata ditta Argenta-Holt confeziona un break pesante che fa volare Modena sull’11-15 costringendo Medei a chiamare il time out. Sul 14-18, accompagnato da una bordata di fischi, scocca l’ora in campo del campione francese Ngapeth. Azimut che se ne sul 15-20, complice una Lube che non riesce a scuotersi. Sul 18-22 Medei cambia la diagonale palleggiatore-opposto mandando in campo Zhukouski e Casadei. Proprio l’ex tenta di scuotere i suoi, Civitanova grazie al servizio di Cester si riavvicina 20-22, ma sono ancora gli errori a zavorrare i biancorossi con Modena reattiva che va a conquistarsi con un muro di Holt il 20-24 e chiude alla seconda palla buona col giovane Argenta (86% e 6 punti).

lube-volley-modena-civitanova-FDM-2-650x433

 

2-lube-volley-modena-civitanova-FDM-1-325x217Nel terzo serve necessariamente che Civitanova ritrovi se stessa: Medei prova a cambiare le carte in tavola mandando in campo Kovar e Stankovic per Sander e Candellaro. Il francese Ngapeth torna invece ad accomodarsi in panca. L’inizio è incoraggiante per i biancorossi subito avanti 5-2. Quando Urnaut spara fuori l’attacco la Lube allunga 9-6 ma è poi il servizio dello sloveno a mandare in tilt Civitanova, riportando la sfida in totale equilibrio (10-10). Lube che si affida soprattutto a Cester per passare: due suoi attacchi valgono il 14-12. Emiliani che non si disuniscono, restano compatti e continuano col loro gioco che vede Urnaut ancora cecchino infallibile (15-17). Stoytchev si gioca ancora la carta Ngapeth nel finale di parziale. L’ace di Bruno vale il 16-19: Civitanova sprofonda sotto i colpi di Urnaut e Argenta, così Modena chiude in scioltezza un match che ha sempre controllato in virtù di una superiorità stasera mai stata in discussione.

lube-volley-modena-civitanova-FDM-10-325x217RADOSTIN STOYTCHEV: “Una vittoria fortemente inseguita e voluta dalla mia squadra. Un successo che è arrivato soprattutto dalla testa più che di gioco che abbiamo messo in campo. In vista della sfida di Coppa Italia di sabato a Bari la Lube resta favorita nella gara secca. Per quanto riguarda l’utilizzo di Ngapeth solo per alcuni frangenti della partita è dovuto ad un problema fisico alla schiena che il francese si trascina da qualche tempo”.

GIAMPAOLO MEDEI: “La squadra non ha reagito nelle situazioni di difficoltà. Dovevamo tirare fuori almeno il carattere che invece non c’è stato e questa è la cosa che più mi ha deluso e preoccupa di questa sconfitta. Sapevamo di avere più di un giocatore in non perfette condizioni fisiche ma da quelli che invece erano integri mi aspettavo decisamente di più. In queste gare, a casa nostra, di fronte al nostro pubblico non può accadere quello che si è visto stasera. Modena ha giocato una partita importante non avendo nulla da perdere in quanto i favoriti eravamo noi. E’ necessario ora guardare avanti perché, per fortuna, sabato ci troveremo di fronte ancora Modena in Coppa Italia in una gara molto più importante che non vogliamo assolutamente fallire. Per questo dobbiamo in questa settimana sistemare le situazioni fisiche che non vanno e presentarci all’appuntamento di Bari con altro atteggiamento in campo”.

lube-volley-modena-civitanova-FDM-3-325x217Il tabellino:

CIVITANOVA – MODENA 0-3 (23-25, 21-25, 19-25)

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Christenson 1, Juantorena 8, Candellaro 7, Sokolov 10, Sander 6, Cester 9, Grebennikov (L), Casadei 1, Zhukouski, Stankovic 2, Kovar 2. NE.: Marchisio, Milan. All. Medei.

AZIMUT MODENA: Holt 8, Bruno 4, Urnaut 15, Mazzone 6, Argenta 15, Van Garderen 6, Rossini (L), Franciskovic, Ngapeth E. 1, Tosi (L). NE.: Ngapeth S., Sabbi, Bossi, Pinali. All. Stoytchev.

ARBITRI: Boris e Pasquali.

NOTE: spettatori 4205, incasso di 56594 euro. Durata set: 27’, 28’, 26’, totale 81’. Lube: bs. 13, v. 4, m. 4, e. 21. Azimut: bs. 8, v. 4, m. 9, e. 17.

2-lube-volley-modena-civitanova-FDM-6-650x434

lube-volley-modena-civitanova-FDM-9-650x4332-lube-volley-modena-civitanova-FDM-3-650x433

lube-volley-modena-civitanova-FDM-8-650x433

lube-volley-modena-civitanova-FDM-7-650x434

lube-volley-modena-civitanova-FDM-6-650x433

 

lube-volley-modena-civitanova-FDM-4-650x433

lube-volley-modena-civitanova-FDM-11-650x433

2-lube-volley-modena-civitanova-FDM-5-650x434



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =