facebook twitter rss

Valdichienti, boom di presenze
ma i saldi non decollano

LE VOCI DEI COMMERCIANTI - Nel centro commerciale di Piediripa si sono registrati ingressi superiori al 30 percento ma i clienti, in diversi negozi, sono diminuiti. Complice anche il successo a fine novembre del Black Friday. Il direttore Gianluca Tittarelli: «Il periodo degli sconti, in quanto a durata, ha perso appeal da anni. Crea movimento all'inizio, poi cala. Ma la partenza è stata positiva»
mercoledì 17 gennaio 2018 - Ore 13:36 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

di Federica Nardi

(foto di Fabio Falcioni)

Boom di presenze nei primi giorni dei saldi al Valdichienti di Macerata. «Almeno il 30 percento in più rispetto ai periodi normali – dice Gianluca Tittarelli, direttore del centro commerciale -. In linea con gli accessi al centro commerciale dell’anno scorso durante lo stesso periodo».

Gianluca Tittarelli

Anche se, tra i negozianti, l’impressione generale è che i saldi non abbiano preso il volo come un tempo (tranne qualche rara eccezione). Anche Tittarelli lo pensa: «I saldi hanno perso da anni, in quanto a durata, l’appeal. Secondo me richiamano clienti e creano movimento nei primi dieci giorni circa, poi calano. Detto questo quando sono partiti, il 5 gennaio, sono andati bene. Un buon inizio».

Daniele Castelletti

A giocare a sfavore dei saldi altri appuntamenti che poco prima di Natale hanno registrato il pienone, come il Black Friday. E poi c’è il terremoto, che per alcuni negozi è equivalso a una perdita di clienti abituali. «Alla fine stanno andando bene – dice Daniele Castelletti, di Piazza Italia -. Stiamo riscontrando però un calo di presenze dopo il terremoto dell’anno scorso. Una gran parte della clientela è completamente sparita. Il calo si nota durante il weekend. C’è più clientela di passeggio, che non è la stessa che percorreva chilometri ma con l’intento di spendere. Ma si lavora comunque bene, anche gli altri negozianti sono attenti e preparati». E aggiunge: «c’è anche da dire che aumentano i centri commerciali, ma il bacino di clienti resta lo stesso».

Vincenzo Saporito

Nel punto vendita  di Swarovski l’impressione di Vincenzo Saporito è che «i saldi vadano un po’ meno bene dell’anno scorso. Secondo me sono diminuite anche le presenze, anche se l’andamento delle vendite è più o meno uguale. Diciamo che lo scontrino medio è un po’ più alto ma il numero di scontrini un po’ più basso. Un trend simile a quello che ho notato da giugno a dicembre. Certo – conclude – rispetto a quando stavamo in via Garibaldi a Macerata si lavora molto di più».

 

Da sinistra Ambra Braconi e Anna Montagano

«Saldi un po’ a rilento – dicono Anna Montagano e Ambra Braconi di Oltre -. Il Black Friday e il Natale grandiosi, i saldi un po’ meno. Anche perché – spiegano – il Black Friday capita a fine novembre quindi molti avevano già fatto acquisti. Comunque la nostra clientela fissa, anche se alcuni si sono spostati sulla costa dopo il sisma, ci viene sempre a trovare». Discorso simile da Bata. «Tanti hanno fatto anche i regali di Natale durante il Black Friday quest’anno – spiega Gabriela Pancetta -. Era stato molto pubblicizzato, anche più degli scorsi anni. Inoltre per noi che facciamo promozioni tutto l’anno il discorso è un po’ diverso durante i saldi. Non vedo più il boom che c’era una volta all’inizio degli sconti, solo fine settimana come altri». Mercato a parte quello dei giochi. «Abbiamo parecchi clienti – spiega Luca Ferretti di Game stop – perché la promozione che abbiamo è anche migliore di quella natalizia. Si tratta della stessa offerta degli altri anni, quindi i clienti lo sanno e partono preparati. Direi anche che nel 2017 in generale ho avuto più affluenza e più incasso».

Luca Ferretti

Gabriela Pancetta

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X