facebook twitter rss

Tirreno-Adriatico,
2 tappe nel Maceratese
Arrivo in salita a Sarnano

CICLISMO - Vetrina importante per la provincia che vedrà anche la partenza della quinta tappa da Castelraimondo. La corsa, presentata oggi, attraverserà la nostra provincia il 10 e 11 marzo ed è dedicata a Michele Scarponi. L'assessore sarnanese Luca Piergentili: «Siamo entusiasti è un risultato enorme per il territorio»
venerdì 12 gennaio 2018 - Ore 17:00 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

di Federica Nardi
Nell’anno in cui la Tirreno-Adriatico ricorda il ciclista marchigiano Michele Scarponi, saranno due le tappe nel Maceratese. Quella con arrivo a Sarnano-Sassotetto (10 marzo, partenza da Foligno, unica tappa in montagna) e quella dell’11 marzo, con partenza da Castelraimondo.

Da sinistra Stefano Censori, Luca Piergentili, Luca Capodaglio, Mauro Fumagalli con il tritone, simbolo della corsa

La presentazione oggi a Loreto. Per Sarnano presenti l’assessore allo Sport Luca Piergentili e il vice sindaco e assessore al Turismo Stefano Censori. E insieme a loro l’assessore regionale al Turismo Moreno Pieroni, i sindaci degli altri territori coinvolti, Mauro Vegni e Stefano Allocchio, rispettivamente presidente e direttore tecnico della Rcs ciclismo. «Siamo entusiasti – dice Piergentili -. In collaborazione con Giampiero Feliciotti, presidente dell’Unione montana, e grazie alla sensibilità e attenzione della Rcs ciclismo, abbiamo ottenuto che la corsa attraversi i 14 comuni dell’Unione. Una vetrina internazionale importante e un risultato enorme per il territorio. Avremo grande visibilità (la corsa è seguita a livello mondiale) e la diretta Rai per i 219 chilometri della tappa Foligno-Sarnano. C’è volontà del territorio e anche di Sarnano di ripartire dopo i tragici eventi del terremoto. La tappa inoltre – prosegue Piergentili – avrà come arrivo il piazzale degli impianti sciistici di Sassotetto, a ridosso delle piste. Daremo grande visibilità anche al comprensorio sciistico oltre che al centro storico e alle terme». L’assessore al Turismo Stefano Censori ha sottolineato la stretta e proficua collaborazione con Rcs e soprattutto con Luca Capodaglio partner nell’organizzazione della tappe. La corsa, nella tappa di Sarnano, attraverserà gran parte dell’entroterra maceratese. Da Serravalle, passando per Belforte, Tolentino, San Ginesio, Gualdo, Penna San Giovanni e poi ultimo strappo verso Sassotetto. La corsa dei due mari, il cui simbolo è il tridente d’oro, quest’anno è dedicata a Michele Scarponi, ciclista marchigiano rimasto vittima di un terribile incidente il 22 aprile dell’anno scorso, proprio mentre era in sella alla sua bici.

Da destra Mauro Vegni, Stefano Allocchio, Stefano Censori, Luca Piergentili, Luca Capodaglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X