Gesto drammatico,
51enne si spara in un bosco

POGGIO SAN VICINO - L'uomo è stato trovato intorno alle 9,30 di questa mattina. Sul posto i carabinieri. Dagli accertamenti è emerso che si è trattato di un gesto volontario
- caricamento letture
carabinieri-1-400x262

Foto d’archivio

 

Dramma a Poggio San Vicino: questa mattina un uomo di 51 anni è stato trovato senza vita in un bosco. In base a quanto accertato dai carabinieri si è trattato di un suicidio: il 51enne si è sparato alla testa con una pistola che deteneva regolarmente. E’ successo intorno alle 9,30.

Ha posteggiato l’auto sulla strada che costeggia i boschi tra il centro di Poggio San Vicino e la frazione di Palazzo. Poi, un 51enne, attualmente senza lavoro, ha lasciato un biglietto nell’abitacolo ed è sceso. Con sé aveva una pistola 357 magnum, regolarmente detenuta. L’uomo si è inoltrato per qualche metro nella vegetazione. Lì poi, non lontano dalla strada, ha usato l’arma per togliersi la vita sparandosi un colpo alla testa. Intorno alle 9,30 un passante ha notato la vettura del 51enne in sosta lungo la strada e, insospettito, ha chiamato i carabinieri. I militari della stazione di Apiro sono andati a controllare. Hanno trovato l’auto e a bordo di questa il biglietto lasciato dal 51enne in cui l’uomo spiegava i motivi del suicidio. I militari a quel punto si sono messi a cercare l’uomo e lo hanno trovato, ormai senza vita, non lontano dall’auto. Vicino al corpo è stata trovata anche la pistola.

(Leo. Gi.)

(Servizio aggiornato alle 12,55)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X