Blitz all’ex fiera, trovata refurtiva
e fermati tre clandestini

CIVITANOVA - I poliziotti del Commissariato sono entrati nella struttura dove hanno sorpreso i tunisini. All'interno c'erano chiavi, cellulari, navigatori provenienti da furti. Saranno espulsi dal territorio italiano
- caricamento letture
mazzi-chiavi-riubate

La refurtiva ritrovata all’interno dell’ex fiera

di Laura Boccanera

Mazzi di chiavi di autovetture, di porte blindate, e poi coltelli, cellulari e anche un navigatore. Secondo gli uomini del commissariato di Polizia si tratta di refurtiva provento di furti commessi e perpetrati nel tempo. Tutta roba ritrovata all’interno dell’ex ente fieristico dagli agenti che questa mattina hanno effettuato un blitz nella struttura. Trovati all’interno anche tre tunisini che sono stati fermati. Il sopralluogo è stato fatto con tre pattuglie: gli agenti si sono introdotti all’interno passando dal tetto con l’aiuto dei vigili del fuoco. Mentre un primo gruppo entrava nella struttura, le altre due pattuglie sostavano all’esterno. Come previsto durante l’irruzione della polizia due dei soggetti fermati hanno provato a darsi alla fuga utilizzando una finestra rotta che dà sui giardini dal lato nord, su via Tito Speri. Il terzo uomo invece ha cercato di nascondersi in un sottoscala. La polizia li ha fermati e identificati: sono clandestini di nazionalità tunisina, irregolari sul territorio nazionale. Ad uno di loro è stato sequestrato molto materiale proveniente da furti realizzati in zona, molti mazzi di chiavi di abitazioni e autovetture. Tutti e tre sono stati accompagnati all’ufficio immigrazione per l’espulsione, per uno di loro anche una denuncia per ricettazione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X