Tartaruga in difficoltà
portata al centro studi di Numana

CIVITANOVA - E' lo stesso esemplare che ieri mattina aveva incuriosito i bagnanti del lungomare nord. Nel pomeriggio si è ripresentata spossata sul litorale sud e non riusciva a riprendere il largo
- caricamento letture

tartaruga_3Tartaruga Caretta caretta in difficoltà recuperata dalla Capitaneria. E’ lo stesso esemplare che era stata avvistata in mattinata sul lungomare nord. Il carapace si è ripresentato nel pomeriggio anche sulla spiaggia a sud, fra Lido Cristallo e la spiaggia libera del Kite beach. Il rettile marino, di circa 5 chili di peso, ha attirato l’attenzione dei bagnanti e sembrava in difficoltà e non riusciva a riprendere il mare in maniera autonoma, complice anche la corrente contraria.  Gli uomini della Guardia Costiera di Civitanova dopo avere avvertito del  ritrovamento il Centro Studi di Riccione, hanno attivato il protocollo che si usa nei casi  di ritrovamenti di tartarughe vive in difficoltà, iniziando a recuperare il piccolo  esemplare, a sistemarlo in un contenitore idoneo in dotazione e a coprirlo con un  asciugamano bagnato, in attesa della consegna al Centro Studi Cetacei di Numana, ente autorizzato dal Ministero dell’Ambiente al recupero, trasporto, detenzione e  manipolazione di tartarughe marine in difficoltà, per le eventuali cure del caso.  La piccola tartaruga, che da un primo controllo non presentava ferite da taglio nè  sembrava aver ingerito corpi estranei, era però particolarmente spossata. Gli uomini della Capitaneria presumono che si tratti della stessa tartaruga avvistata ieri mattina nello specchio acqueo antistante il tratto di spiaggia compresa tra il Lido della  Polizia e il Lido del Carabiniere del lungomare Nord di Civitanova Marche, con la  differenza che nella prima circostanza il carapace era riuscito da solo, nuotando, a  riguadagnare il largo.

(l.b.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X