Centrale idroelettrica a Sforzacosta:
presentato il progetto

MACERATA - La ditta Mrg ha chiesto al Comune l'autorizzazione per costruire le opere di allaccio della corrente elettrica al futuro impianto che sfrutterà una briglia già esistente del fiume Chienti. In corso la valutazione di impatto ambientale da parte della Regione
- caricamento letture
Il progetto della centrale idroelettrica

Il progetto della centrale idroelettrica

Prima e dopo

Prima e dopo

 

di Federica Nardi

Una nuova centrale idroelettrica a Sforzacosta, affacciata sul fiume Chienti e con un potenza di 250 kw. Ecco il progetto di Diego Margione della ditta Mrg srl, che ha già chiesto al Comune l’autorizzazione per posizionare le infrastrutture che collegheranno il futuro complesso alla linea Enel nella frazione di Macerata. La centrale nei progetti costerà 690mila euro e sorgerà poco distante dalla strada provinciale 78, nascondendosi alla vista di chi passerà nelle vicinanze grazie a un boschetto di salici e pioppi che verrà piantato per diminuire l’impatto visivo della struttura. Il progetto giaceva da tempo negli uffici della Regione e aveva subito uno stop nel 2014 perché servivano più documenti per valutare l’impatto della struttura sull’ambiente circostante. Da lì un progetto nuovo su cui la valutazione è ancora in corso. L’ultima integrazione di documenti inviata dalla ditta risale a maggio ma nel frattempo in questi giorni Margione ha chiesto al comune di Macerata l’autorizzazione per costruire le infrastrutture necessarie a portare la corrente elettrica nella futura centrale. Un documento dove si legge che la nuova centrale si farà, in attesa del semaforo verde della Regione che deve ancora dire l’ultima sulla valutazione di impatto ambientale (a oggi non pubblicata sul sito della Regione). Nei piani l’impianto è ideato per sfruttare una briglia già esistente del fiume Chienti che, grazie al dislivello, accelera il moto dell’acqua creando energia che viene incanalata nella centrale e trasformata in elettricità. Oltre alla centrale vera e propria serviranno altre opere che la facciano funzionare a pieno regime, come le paratoie, lo sgrigliatore e massi per il confinamento dell’acqua.

chienti centrale idroelettrica

chienti centrale idroelettrica

chienti centrale idroelettrica



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X