facebook twitter rss

Luca e Olta dicono sì
ma il matrimonio è finto

MACERATA - La cerimonia, che ha tratto in inganno molti passanti, è stata organizzata in piazza Battisti nell'ambito del programma estivo di eventi della Confesercenti. La costruzione della serata è stata curata dalla wedding planner Daniela Perroni
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
376 Condivisioni
matrimonio_olta_luca_pantanetti (7)

Gli “sposi” Olta Shehu e Luca pantanetti con la figlia Nicole. Con loro la wedding planner Daniela Perroni (Foto Fabrizio Centioni e Stefano Diomedi)

 

matrimonio_olta_luca_pantanetti (5)

Un brindisi con gli sposi durante la serata (Foto Fabrizio Centioni e Stefano Diomedi)

 

di Leonardo Giorgi

Tutti in piedi in piazza Cesare Battisti a Macerata: arrivano gli sposi. Luca Pantanetti e Olta Shehu, bellissimi in abito nuziale, con in braccio la loro piccola Nicole, attraversano le logge di palazzo degli Studi e arrivano tra gli applausi. Gli ospiti siedono su tavolini bianchi finemente decorati e il dj dà il benvenuto in musica. Fotografi e cameraman riprendono ogni attimo. Si mangiano i deliziosi piatti preparati dal ristorante Di gusto. Non mancano neanche i confetti e le lanterne volanti lanciate al termine della serata. Un matrimonio delizioso, ma è tutto finto.

Gli sposi sono una vera famiglia ma non sono convolati a nozze ieri sera. I due infatti hanno finto il loro matrimonio nel corso dell’iniziativa di Confesercenti che apre il programma estivo di eventi organizzati dall’associazione di commercianti della provincia di Macerata. Un organizzazione impeccabile, tanto che in molti ieri sera si sono fermati in piazza Battisti per fare gli auguri agli sposi e partecipare alla cerimonia, credendo che fosse tutto vero.

 

matrimonio_olta_luca_pantanetti (3)

La wedding planner a lavoro (Foto Fabrizio Centioni e Stefano Diomedi)

 

matrimonio_olta_luca_pantanetti (4)

Gli “sposi” (Foto Fabrizio Centioni e Stefano Diomedi)

 

«L’obiettivo del “Matrimonio dell’opera” di questa sera – spiega Lucia Biagioli, direttrice della Confesercenti Macerata – è quello di mettere in risalto le attività del territorio, offrendo la possibilità a tutti di scoprire risorse creative alternative. Tutto il matrimonio è stato studiato e organizzato nei minimi dettagli come fosse vero, solo gli sposi sono “finti”».

Una messa a punto perfetta della serata, curata dalla wedding planner Daniela Perroni della Glamy Eventi. Una professione, quella dell’organizzatore di matrimoni ed eventi, che è ancora oggetto di diffidenza nel territorio maceratese. «Il mio è un lavoro ancora sottovalutato in provincia – spiega la planner Perroni – anche per via della tanta mancanza di professionalità nelle figure che fanno parte di questo mondo. Tante persone si improvvisano wedding planner senza seguire alcuna formazione professionale e senza stare a contatto con individualità di esperienza». Un ruolo, quello della wedding planner, che si concretizza soprattutto nella coordinazione di un vastissimo lavoro di squadra. «La gestione di un team di fiducia – continua Perroni – è la parte fondamentale nella riuscita di un matrimonio perfetto. La wedding planner e gli sposi dettano la linea, che poi viene concretizzata e interpretata dai diversi collaboratori. Per questa sera abbiamo puntato all’essenziale, cercando di recuperare i colori e lo stile del matrimonio tradizionale. Ci sono comunque diverse novità che “rompono” con la tradizione stessa, come l’utilizzo di scatoline vintage per tenere i mazzetti di fiori e l’utilizzo di pochi colori, costanti in tutti gli elementi dell’evento». Proprio i fiorai sono parte essenziale nella costruzione di un matrimonio, una categoria rappresentata ieri dall’attività Armonie di Fiorella Castellani, la quale ha sottolineato come il concetto dei mazzetti di fiori di colori e tipologia simile sia una «novità per la zona».

 

Alcuni dei rappresentanti delle attività di Confesercenti impegnate nel programma estivo dell'associazione

Alcuni dei rappresentanti delle attività di Confesercenti impegnate nel programma estivo dell’associazione

matrimonio finto

Le fasi di allestimento della cerimonia in piazza Battisti

Un matrimonio di stile, rispecchiato dalle creazioni e le idee del laboratorio di restauro di Mogliano gestito da Letizia Gatti, in arte “Titti”. «Ho collaborato all’evento – spiega Titti – fornendo i materiali di arredamento e particolari come le boccette di confetti sui tavoli e le scatole vintage dove sono stati posti i mazzetti di fiori. Come restauratrice, il mio lavoro va oltre la ricerca del bello, ma si concentra sul desiderio di armonia e soprattutto di emozionare». In un finto matrimonio perfetto, non potevano mancare anche parrucchiere e fotografo, rispettivamente Alessandro Morlacco del salone Hair store di Piediripa («negli ultimi matrimoni si è visto un abbandono della treccia nelle acconciature della sposa») e Fabrizio Centioni del centro “A store” in corso della Repubblica di Macerata («mentre la tecnologia va verso l’alta definizione, la maggior parte degli sposi di oggi chiedono servizi in stile reportage e foto con filtri e setup simili a quelli delle fotocamere degli smartphone»). Un lavoro di squadra durato ore lungo tutta la giornata di ieri, ma ripagato dalla soddisfazione di vedere Luca e Olta essere festeggiati come due neosposini nella suggestiva ed elegante cornice di piazza Battisti. Confesercenti spera di replicare il successo di ieri sera anche nelle prossime iniziative dell’associazione: la caccia al tesoro per le vie del centro storico il 16 luglio (per iscrizioni, contattare i numeri 0733 240962 oppure 366 5314711) e le “passeggiate dell’opera” dal 22 luglio, organizzate in collaborazione con “Guide delle Marche” (347 7439960).

 

 

matrimonio_olta_luca_pantanetti (9)

matrimonio_olta_luca_pantanetti (8)

matrimonio_olta_luca_pantanetti (6)


matrimonio_olta_luca_pantanetti (2)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X