Cambio in Capitaneria:
Grottoli saluta, arriva De Tommasi

CIVITANOVA - Ventuno mesi alla guida del porto, passa il testimone ad un leccese di 33 anni che arriva dall'isola d'Elba. Sotto il tenente di vascello lo scalo ha cambiato faccia e utilizzo. Intensa l'attività. In quasi due anni sono stati sequestrati più di 4 quintali di pesce e salvate 22 persone
- caricamento letture
michele grottoli - guardia costiera - porto civitanova (2)

Il comandante della Capitaneria di porto Michele Grottoli

 

La Capitaneria di Porto di Civitanova

La Capitaneria di Porto di Civitanova

 

di Laura Boccanera

Dopo 21 mesi alla guida della Capitaneria di Porto di Civitanova il comandante Michele Grottoli saluta la città e passa la direzione della guardia costiera al tenente di vascello Angelo De Tommasi, 33 anni, di Lecce. Un anno e mezzo denso quello nel quale il porto è stato un protagonista della città. Non sono mancati eventi drammatici da fronteggiare (il naufragio dello Sparviero ad esempio), ma il 2015 è stato anche l’anno che ha dato una nuova immagine al porto, cambiando le abitudini dei civitanovesi che all’inizio hanno fatto fatica ad adattarsi. Una convivenza quella fra il comandante e gli abitanti che spesso ha dato spazio anche a polemiche vistose, come quella dei pescatori o alla protesta per l’accesso agli scogli, ma che alla fine ha reso giustizia all’integerrimo Grottoli che non ha avuto vita facile neanche all’interno della Capitaneria.

angelo de tommaso

Angelo De Tommasi

IL NUOVO COMANDANTE – Grottoli, oggi il suo ultimo giorno di lavoro, passa il comando ad Angelo De Tommasi, 33 anni, leccese che arriva dalla capitaneria di porto di Portoferraio, nell’isola d’Elba, dove ha ricoperto come ultimo incarico il ruolo di capo servizio personale marittimo, attività marittime e contenzioso e capo sezione naviglio, diporto e patenti nautiche.  De Tommasi arriva dall’accademia navale di Livorno dove si è laureato in Scienze del governo e dell’amministrazione del mare e ha conseguito l’abilitazione alla guardia in plancia per unità navali della Marina Militare Italiana. Al termine del periodo accademico è stato imbarcato sui pattugliatori d’altura del Comando 6° Squadriglia di Messina, impiego al termine del quale ha conseguito l’abilitazione alla condotta di unità navali del corpo delle Capitanerie di porto. E’ sposato da 7 anni e ha due bambini di 2 anni e 8 mesi.

La protesta dei pescatori

La protesta dei pescatori

 

IL COMANDO GROTTOLI – Amato e odiato, questo è stato Michele Grottoli in questi anni. Il tenente di vascello che più ha cambiato il porto di Civitanova ha incontrato fin dall’inizio diverse resistenze sia all’interno che all’esterno. Sotto di lui però molte sono le opere realizzate per il molo e per il porto tutto. Lo rimpiangono gli artisti del progetto Vedo a colori che grazie alla sua collaborazione hanno potuto rendere il porto un museo a cielo aperto con le grandi pitture murarie fatte sul braccio del molo est. Lo rimpiangono gli amanti delle passeggiate che da qualche mese possono sedersi sulle panchine fatte installare dalla Capitaneria al Comune a costo zero recuperando vecchi arredi urbani. Sono sue anche le balaustre di protezione che impediscono l’accesso agli scogli e incidenti ed è stato asfaltato il molo foraneo. Ha aperto anche il parcheggio del piazzale antistante al mercato ittico dalle 6 alle 21 (modificato col nuovo regolamento), dando a tutti la possibilità di posteggiare a due passi dal centro. Molto è stato fatto anche sul fronte dei rifiuti, creando un’isola ecologica vicino alla sottobanchina del molo est.

Il progetto Vedo a colori che ha decorato il molo

Il progetto Vedo a colori che ha decorato il molo

Modificato anche il regolamento del porto, con la stesura definitiva del nuovo Regolamento che prevede la validità dei permessi di accesso in porto modificata da annuale a biennale. E’ stato aumentato il numero dei permessi di accesso per i membri dei consigli direttivi dei sodalizi nautici titolari di concessione demaniale marittima. E’ stata autorizzata, in un tratto lungo circa 80 metri, la pesca sportiva con canna, rientrando così nei pochi porti italiani dove tale attività è consentita.

Il molo foraneo

Il molo foraneo

I NUMERI –  Dal 27 settembre 2014 al 7 giugno 2016 le unità navali hanno lavorato per un totale di 378 ore percorrendo 2.974 chilometri in 182 uscite in mare. 757  i controlli effettuati, 13 i bollini blu rilasciati, 22 le persone salvate. Sul fronte dei controlli 423 sono stati fatti al settore pesca, 429 alle imbarcazioni da diporto, 671 sul demanio, 1.065 alla viabilità e 39 alle attività balneari. Forte anche l’impegno a contrasto dell’inquinamento con 619 controlli e in totale 1.625 controlli in porto. Sul fronte degli illeciti riscontrati sono stati rilevate 16 notizie di reato, 11 sequestri penali eseguiti, per un totale di 477 chilogrammi di prodotto ittico, 4 secchi di pittura, 1 stabilimento balneare sottoposto a sequestro preventivo e 1 nave da pesca sequestrata. Intensa l’attività a controllo degli illeciti amministrativi: sono 312 quelli accertati con multe per un totale di 98.123,25 euro. Sono stati eseguiti 27 sequestri amministrativi di  cui 16 a carico di persone note e 11 a carico di ignoti. In totale sono stati posti  sotto sequestro amministrativo 2 draghe idrauliche per la pesca professionale delle vongole, 5 nasse, 10 cestini, 23 cogolli e 600 metri di rete da posta per la piccola pesca, 622 indumenti di vario tipo (costumi, bikini, borse, borselli) di commercio ambulante abusivo e 162,8 chili di prodotto ittico. Sul fronte del servizio di istituto sono state effettuate 4 esercitazioni antincendioe, inoltre si è svolta un’esercitazione S.A.R., allo stabilimento balneare Lido Cristallo coinvolgendo 4 mezzi navali, 2 autoambulanze, 10 veicoli, 62 uomini e 3 cani. Come ultimo atto del suo mandato Grottoli ha donato un mezzo della capitaneria da avviare alla dismissione alla Croce verde di Civitanova. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =