Prostituta picchiata dallo sfruttatore,
in manette un 41enne

PORTO RECANATI - Una donna nigeriana in attesa di un bambino è stata aggredita da un connazionale nella pineta. Ad aiutarla un vigile del fuoco in pensione che, vista la scena, è intervenuto e ha chiamato i carabinieri
- caricamento letture

prostitute

 

I controlli antiprostituzione si sono fatti più pressanti, e lei, una 25enne nigeriana in attesa di un bambino, senza permesso di soggiorno, non riesce a guadagnare i 100 euro al giorno che il suo sfruttatore pretende. Questi, un nigeriano di 41 anni, la raggiunge nella pineta di Porto Recanati e comincia a picchiarla selvaggiamente, anche con un bastone raccolto da terra. Per fortuna sul posto c’è un vigile del fuoco in pensione, che tenta di sottrarre la donna alla furia del nigeriano e chiama i carabinieri. In pochi minuti sopraggiunge una pattuglia che soccorre la giovane, nel frattempo svenuta, e arresta lo sfruttatore. L’uomo, domiciliato all’Hotel House, deve rispondere di induzione e sfruttamento della prostituzione, estorsione e lesioni personali aggravate. La 25enne viene portata in ospedale, dove è trattenuta per accertamenti. Non è escluso che l’arrestato volesse farla abortire a forza di percosse. Appena starà meglio la ragazza verrà trasferita in una struttura protetta.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X