Morgoni attacca Salvini:
“Il campo di Giampaoli
è una questione privata”

POTENZA PICENA - Il senatore Pd picchia duro sul video girato dal leader della Lega per denunciare lo stato della proprietà del segretario provinciale dopo le trivellazioni degli anni passati: "Il terreno è al centro di un contenzioso con l'Eni. Una esibizione di politica squallida"
- caricamento letture
Mario Morgoni

Il senatore del Pd Mario Morgoni

 

di Claudio Ricci

«Una certa politica mostra anche nelle sue esibizioni in periferia la propria pochezza e totale mancanza di dignità». Non va per il sottile il senatore Pd Mario Morgoni sulla visita di Matteo Salvini al terreno, a Potenza Picena, del segretario provinciale della Lega Giordano Giampaoli di domenica scorsa (leggi l’articolo). In occasione del suo comizio a Porto Recanati il leader del Carroccio, in un fuori programma, si è recato sul campo di proprietà di Giampaoli per raccontare, in un video girato sopra ad una gru, lo stato in cui è stato lasciato il campo dopo gli scavi fatti dall’Eni tra gli anni 80 e 90 per sondare il terreno in cerca di idrocarburi.

Un’iniziativa deplorevole secondo il senatore Pd. «Il leader del terzo partito d’Italia viene a Potenza Picena non per conoscere e risolvere i problemi della collettività ma fa visita ad un terreno privato posseduto dal segretario regionale del suo partito, utilizzando il proprio ruolo pubblico per questioni assolutamente private. Il terreno in questione infatti è al centro di un contenzioso tra l’Eni e Giampaoli. Perché allora la politica deve entrare in controversie personali che nulla hanno a che fare con l’interesse pubblico?».

salvini porto potenza

Un estratto del video girato da Salvini a Potenza Picena con il segretario provinciale Giordano Giampaoli

Alle critiche politiche si aggiungono le preoccupazioni riguardanti le conseguenze sull’immagine di Potenza Picena potenzialmente arrecate dal video girato da Salvini: «Il gesto chiama in causa anche l’amministrazione comunale, sostenuta dalla stessa Lega. Chi rimane buggerato e bistrattato è la nostra città che viene presentata con una cartolina non proprio lusinghiera proprio alle porte della stagione turistica. Mi chiedo se l’amministrazione non abbia nulla da dire su questa rappresentazione distorta della realtà?»

Ma sulla vicenda peserebbero anche altri dubbi: «Mi chiedo se all’epoca in cui iniziarono le trivellazioni – continua Morgoni – l’Eni abbia o meno incontrato delle resistenze da parte di Giampaoli o se tutto sia andato liscio magari in seguito ad accordi vantaggiosi proprio per il proprietario? Si tratta in ogni caso di un’esibizione politicamente squallida e disonorevole. Sono questi i comportamenti che legittimano i cittadini a detestare chi fa politica. Invito la gente a riflettere sul modo di presentarsi di chi se fosse al governo impiegherebbe tutte le proprie energie a risolvere questioni private. Da leader nazionale Salvini dovrebbe dare esempio il buon esempio e invece viene qui a presentare il volto più indegno della politica».

Dalle note dolenti ai traguardi raggiunti dal governo sulla riforma costituzionale appena approvata: «E’ la migliore delle riforme possibili e la giudico molto positivamente. In questa polverizzazione delle forze politiche raggiungere la maggioranza in una riforma così profondamente strutturata è praticamente un miracolo. Abbiamo fatto un grandissimo passo in avanti. La legislatura più esposta al rischio di naufragi quotidiani è invece quella che porta a casa la riforma più importante dopo la Costituzione che ridà al sistema politica la capacità decisionale, oggi più che mai necessaria. La sostengo e mi impegno per il referendum di ottobre così come per la legge elettorale».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =