In chiesa con la zaino semina il panico,
“Ero andato per pregare, sono cristiano”

CIVITANOVA - Il 25enne che ha fatto fuggire i fedeli a Cristo Re, inginocchiandosi sotto l'altare durante la messa, ha riferito alla polizia che sta attraversando un periodo difficile in famiglia. Così il motivo del gesto. Il ragazzo è nato in Italia e ha il padre nigeriano
- caricamento letture

 

La chiesa Cristo Re durante la messa

La chiesa Cristo Re durante la messa

 

Era andato in chiesa per pregare e si è avvicinato all’altare alzando le mani nel bel mezzo della messa perché sta attraversando un periodo difficile in famiglia. Il giorno dopo l’episodio avvenuto a Civitanova (leggi l’articolo), alla chiesa del Cristo Re, dove un 25enne ieri è entrato con lo zaino in spalla mettendosi sotto i gradini dell’altare dove era in corso la messa delle 19 e dove alcuni fedeli lo hanno sentito parlare anche in arabo suscitando il panico, emergono dei dettagli sull’accaduto. Stando agli elementi raccolti dalla questura il 25enne è entrato in chiesa e dopo aver attraversato il corridoio tra le due file di banchi ha raggiunto le scalette che danno accesso all’altare.

cristo re - foto d'archivio - civitanova (1)

L’ingresso del Cristo Re

Qui si è inginocchiato e ha iniziato a muovere le braccia dando l’impressione, in un primo momento, di fare movimenti simili a quelli effettuati dalle persone di religione islamica durante la preghiera. Questo ha creato allarme tra i presenti. Stando a quanto riferito dallo stesso parroco che stava celebrando la messa, don Mario Colabianchi, «La metà dei fedeli è fuggita spaventata». La polizia, raccogliendo delle testimonianze, ha accertato che il giovane con le braccia ha disegnato la forma di un cuore. Agli agenti ha detto di essere cristiano e che in chiesa era andato per pregare perché sta attraversando un momento di disagio. Nato in Italia ha la mamma italiana e il padre nigeriano. Il suo gesto ieri ha portato i presenti in chiesa a chiamare la polizia preoccupati. Gli agenti, arrivati al Cristo Re, si sono avvicinati a lui che nel frattempo si era seduto sulle ultime panche. Il 25enne ha opposto resistenza. Portato in Commissariato è stato denunciato per interruzione di funzione religiosa. Lo zaino è risultato vuoto.

(redazione CM)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =