Disco orario scaduto,
i vigili multano il sindaco

CINGOLI - Il primo cittadino Filippo Saltamartini è stato sanzionato perché aveva lasciato la sua auto in sosta troppo a lungo. L'ex senatore: «Dimostrazione di come io non possa andare sopra la legge, in passato ho pagato più di 20 contravvenzioni di cittadini in difficoltà»
- caricamento letture
Filippo Saltamartini, sindaco di Cingoli

Filippo Saltamartini, sindaco di Cingoli

di Leonardo Giorgi

Scade il disco orario e il vigile multa l’auto del sindaco. É successo a Cingoli. Il primo cittadino Filippo Saltamartini, ex senatore di Forza Italia, ha lasciato parcheggiata troppo a lungo la sua auto in via del Podestà, dove la sosta dalle 8 alle 13 è limitata ad una sola ora di tempo. Nella stessa mattinata, i vigili urbani hanno multato nella stessa via altre tre automobili in sosta per più di 60 minuti.

«Il vigile – ha commentato Saltamartini – ha fatto bene il suo lavoro ed ha svolto il giusto servizio alla comunità. Quella mattina ho avuto diversi impegni improvvisi in Comune e mi ero dimenticato dell’auto. Spero che questo fatto sia d’esempio per tutte quelle persone che spesso vengono nel mio ufficio a lamentarsi per una multa ricevuta. Non ho assolutamente potere sull’annullamento delle sanzioni e, come tutti, ho pagato la multa. Non l’ho mai rivelato, ma in passato – ha sottolineato il sindaco – mi sono trovato ad aiutare più di 20 cittadini in difficoltà, pagando loro le multe ricevute. Era l’unico modo per rendermi utile nei confronti di gravi difficoltà economiche, visto che, appunto, non posso andare sopra la legge come invece può pensare qualcuno».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X