Sef Macerata,
quattro medaglie agli Europei

ATLETICA - Il sodalizio biancorosso torna dai campionati continentali master che si sono svolti ad Ancona con un ottimo bottino. Grandi protagonisti Alessandro Tifi, Giulia Perugini e Livio Bugiardini, quest'ultimo capace di vincere una medaglia d'oro nella staffetta e una d'argento nei 400 metri
- caricamento letture
sef macerata

I medagliati della Sef: Alessandro Tifi, Giulia Perugini e Livio Bugiardini

 

La Sef Macerata conquista l’Europa. Per quattro volte infatti gli atleti seffini sono riusciti a salire sul podio ai campionati continentali di atletica leggera master indoor che si sono svolti ad Ancona con la conquista di due titoli di Campione Europeo, una medaglia di argento ed una di bronzo. Livio Bugiardini è stato il grande protagonista. L’atleta ha fatto parte, assieme ai connazionali Rossi, Frey e Soru, della staffetta 4×200 categoria M65 che ha letteralmente dominato la gara vincendo con larghissimo margine su finlandesi e tedeschi e che, con il crono di 1.51.47, ha stabilito anche il nuovo primato italiano di categoria. L’atleta seffino è stato capace, a livello individuale, di una strepitosa performance nei 400 metri conclusasi praticamente sul filo di lana che gli ha consentito di vincere la medaglia di argento e divenire così vice campione europeo chiudendo a soli 80 centesimi dal vincitore. Nella più giovane staffetta degli over 50 ha partecipato l’altro atleta seffino Alessandro Tifi che, con i suoi compagni Binelli, De Feo e Nazzacconi ha portato al successo il quartetto azzurro con il tempo di 1.38.53 anche in questo caso migliore prestazione Italiana di categoria. Tifi ha anche partecipato individualmente ai 400 metri piani arrivando sino alle semifinali, agli 800 metri ed ai 200 metri dove ha conseguito l’ottimo crono di 25”85.

Giulia Perugini

Giulia Perugini

Ennesima medaglia, infine, per l’intramontabile Giulia Perugini nel salto in alto, terza a solo un centimetro dal metro. A tal proposito, da rimarcare che l’atleta maceratese – per regolamento internazionale, non avendo compiuto ancora gli anni – è stata costretta a gareggiare con le più “giovani” atlete della categoria W75: se avesse potuto partecipare nella categoria delle over 80 avrebbe vinto alla grande il titolo europeo. Pur non essendo riusciti a centrare la finale vanno anche evidenziati i buoni risultati conseguiti da Andrea Dania con 1,65 nell’alto over 50 (stesso discorso valido per Perugini, negli M55 avrebbe vinto la medaglia di bronzo) che si è comunque levato la soddisfazione di polverizzare il record marchigiano di categoria, da Elio Severini negli 800 e 1500, da Maurizio Riccitelli nel triplo, Roberto Pucciarelli negli 800 per chiudere infine con i tre lanciatori Roberto Dezi, Gabriele Ferramondo e Vincenzo Cappella.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X