Arrestata ex dipendente Asl,
sottraeva denaro pubblico

CIVITANOVA - Patrizia Plini, 63 anni, è accusata di peculato, falsità e ricettazione. E' finita in manette a Bastia Umbra, dove si era trasferita, per una serie di sentenze diventate definitive. Ex impiegata alla cassa Cup ha commesso i reati, stando all'accusa, in un arco temporale durato 20 anni
- caricamento letture
Foto d'archivio

Foto d’archivio

 

Ex dipendente dell’Asl di Civitanova arrestata per peculato, falsità e ricettazione. La donna, Patrizia Plini, 63 anni, è finita in manette ieri sera a Bastia Umbra. Ad arrestarla i carabinieri per una serie di sentenze divenute definitive. Deve scontare un cumulo di pene di 7 anni, 7 mesi e 5 giorni. I reati commessi coprono un arco temporale di 20 anni, con sentenze passate in giudicato dal 1995. La donna, ex dipendente della Asl alla cassa del Cup era accusata di essersi impropriamente appropriata di denaro pubblico sottraendo centinaia di migliaia di euro all’erario (leggi l’articolo). La donna è stata raggiunta dai carabinieri ieri sera in Umbria, località dove si è trasferita da qualche tempo. Si trova ora nel carcere di Capanne a Perugia.

(l. b.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X