Macerata premiata dai turisti:
invasione di piazze e musei

PONTE PASQUALE - In due giorni circa 550 persone al palazzo Buonaccorsi. Piazza della Libertà gremita per il carosello dei pupi. Pochi gli stranieri e molte famiglie dal nord con prevalenza di lombardi ed emiliani. Promossi il decoro e la cura della città
- caricamento letture

 

pasquetta (6) (Copy)

Una delle principali attrattive dei musei civici, la sala dell’Eneide a Palazzo Buonaccorsi

 

pasquetta (12)

File di visitatori all’ingresso di palazzo Buonaccorsi

di Claudio Ricci

Macerata premiata dai turisti per il ponte di Pasqua. Nonostante le previsioni – poi disattese – annunciassero maltempo i visitatori si sono riversati in città per la prima vera gita di primavera. Mete predilette i musei civici e lo Sferisterio. Le cifre parlano chiaro in due giorni sono stati circa 550 i ticket staccati a palazzo Buonaccorsi e intorno a 350 i visitatori dell’arena cittadina. Pochi gli stranieri e le comitive organizzate. Molte le famiglie provenienti soprattutto dal nord Italia con i lombardi e gli emiliani al primo posto. Non sono mancati però laziali abruzzesi veneti e qualcuno anche dalla Calabria.

pasquetta (12) (Copy)

Piazza della Libertà piena per il carosello dei Magi

Molti anche i papà e le mamme che hanno approfittato del lungo fine settimana pasquale per venire a trovare i figli iscritti all’università. Una moltitudine arrivata in parte in città attratta anche dal planetario e dalla macchina oraria della torre civica. Alle 18, sia a Pasqua che oggi, lunedì dell’Angelo, piazza della Libertà è stata letteralmente presa d’assalto da una folla attratta dal carosello dei pupi. «Abbiamo scelto Macerata come una delle tappe del nostro tour attraverso le Marche – racconta Giovanni dirigente scolastico di Sesto San Giovanni – dopo due notti a Fabriano, questa notte l’abbiamo trascorsa qui. Ciò che mi ha colpito oltre ai musei è la cura e la pulizia della città e dei piccoli centri limitrofi, come Treia ad esempio».

pasquetta (6) (Copy)

Famiglie e visitatori in corso Matteotti

Sulla stessa scia anche Rossana da Reggio Calabria, per la prima volta a Macerata in visita ad alcuni parenti: «Il decoro di Macerata è degno delle città del nord Europa». Inizia a farsi conoscere e ad attrarre interesse anche il nuovo spazio espositivo Gaba, inaugurato dall’accademia di Belle arti con la mostra dedicata a Magdalo Mussio (leggi l’articolo) Molte le recensioni positive lasciate anche nell’apposita teca del Buonaccorsi «dove i turisti arrivano richiamati soprattutto dal museo della Carrozza e dove una volta entrati apprezzano la multimedialità del percorso» spiega Rosaria Ciccarilli, curatrice del museo. «Congratulazioni, veramente perfetto» scrive Francesco Buongarzone da La Spezia, «Meglio di palazzo Doria a Genova» dice Claudia Vagantini «Tres beau museè. Superbe collection» è il messaggio di Philippe da Parigi.

pasquetta (5) (Copy)

pasquetta (16) (Copy)

Visitatori alla galleria Gaba dell’accademia di Belle Arti

pasquetta (2) (Copy)

pasquetta (8) (Copy)

pasquetta (1)

Una delle sale al terzo piano di palazzo Buonaccorsi, dedicato all’arte moderna

pasquetta (2)

pasquetta (4)

pasquetta (3)

pasquetta (5)

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X