Campionati italiani atletica,
l’Anthropos festeggia 26 medaglie

CIVITANOVA - Buoni riscontri anche su pista per il sodalizio del presidente Nelio Piermattei che, dopo aver curato quella mondiale, ha organizzato anche la manifestazione paralimpica nazionale ad Ancona
- caricamento letture
La squadra Anthropos con il presidente Nelio Piermattei

La squadra Anthropos con il presidente Nelio Piermattei

 

Valide performance dell’Anthropos di Civitanova ai campionati italiani paralimpici indoor di Atletica Fisdir (Federazione Italiana Disabilità Intellettivo Relazionale) e Fispes (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali) andati in scena nel weekend al Palaindoor e all’Italico Conti di Ancona. Infatti, gli atleti del sodalizio marchigiano, organizzatore dell’evento, hanno portato a casa ben 26 medaglie. Sedici podi sono arrivati dalla squadra Fispes (9 medaglie d’oro, 4 di argento e 3 di bronzo), altri dieci dallo schieramento Fisdir (5 medaglie d’oro, 3 di argento e 2 di bronzo). Un risultato complessivo ritenuto soddisfacente dello staff tecnico e dal presidente Nelio Piermattei.

Assunta Legnante in gara

Assunta Legnante in gara

Prove Fispes – Tanti motivi per gioire in casa Anthropos. A partire dal primo posto del campione italiano indoor Riccardo Scendoni, primo con 5.89 nel salto in lungo T44. Oro con 30.19 anche per Assunta Legnante, regina d’Italia indoor nel disco F11. Argento (giavellotto F37 con 16.14) e bronzo (disco F37 con 15.62) per Jonatha Riderelli. Si conferma ad altissimi livelli il campione italiano indoor Lorenzo Baldini con l’oro nel giavellotto F38 (17.25) e con l’argento nel peso F38 (7.48), così come la campionessa nazionale indoor Bianca Marini che si aggiudica tre medaglie d’oro nei 60m T35 (13.71), nei 200m T35 (49.31) e nei 400m T35 (1:53.69). Per due volte sul gradino più alto del podio Anna Maria Mencoboni: nei 60 m T12 (9.89) e nei 200m T12 (33.48). Protagonista anche il campione italiano indoor Francesco Carciofi, che termina secondo nei 200m T13 (28.95) e nei 400m T13 (1:04.93), per poi vincere l’oro nella sua specialità, gli 800m T13 (2:24.36). Nel peso F13 bronzo per Simone Moscioni con la misura di 6.74 e per Federico Belardini (F54) con la misura di 5.01. Buona performance nel getto del perso per Luca Caporicci.

L'arrivo di Ruud Koutiki

L’arrivo di Ruud Koutiki

Prove Fisdir – Incontenibile il campione italiano indoor Ruud Koutiki, che si aggiudica due medaglie d’oro a mani basse con i successi nei 200m Tf20 (23.91) e nei 400m (54.70). Due medaglie d’oro anche per Paola Abbadini nei 400m Tf20 amatori in 1:35,54 e negli 800m Tf20 amatori in 3:40.24. Ripresa dall’influenza che non le aveva permesso di esprimere tutta la propria esplosività al Mondiale della settimana precedente, la campionessa italiana indoor Florence Repetto ha conquistato l’oro nei 60m Tf20 juniores in 9.03 e l’argento nei 200m Tf20 Juniores in 31.96. Staffetta d’argento nella gara 4X400 (R. Koutiki, C. Corallini, F. Mei e A. Mattei) in 4:29.47. Argento di Alessandro Mattei nei 1500m Tf20 in 5:39.91. Due le medaglie di bronzo: sul gradino più basso del podio sono approdati Carlo Corallini negli 800m Tf20 in 2:31.97 e Federico Mei nei 400m Tf20 con il tempo di 1:03.49. Ottima la prestazione di Mohammed Arif negli 800m. L’Anthropos e il presidente Nelio Piermattei ci tengono a ringraziare per la preziosa assistenza la Croce Verde di Civitanova, la Protezione Civile, l’Anpas e i ragazzi dell’Esn Esan Erasmus Ancona. I ringraziamenti vanno anche a Cip Marche, Fidal Marche, i Cronometristi di Ancona, Comune di Ancona, Provincia e Regione. Ecco tutti gli atleti dell’Anthropos iscritti alle gare: Anthropos Squadra Fispes: Assunta Legnante (Potenza Picena), Riccardo Scendoni (Grottazzolina), Bianca Marini (Jesi), Francesco Carciofi (Macerata), Anna Maria Mencoboni (Pesaro), Jonatha Riderelli (Recanati), Simone Moscioni (Civitanova), Luca Caporicci (Tolentino). Squadra Fisdir: Florence Repetto (Pesaro), Ruud Koutiki (Maltignano), Carlo Corallini, Federico Mei e Arif Okasha (Civitanova), Alessandro Mattei (Morrovalle), Paola Abbadini (Sant’Elpidio a Mare).

Jonatha Riderelli tra una gara e l'altra

Jonatha Riderelli tra una gara e l’altra



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X