Nasce “L’altra giustizia”, Polidori:
“Tutela alle vittime di furti e rapine”

SICUREZZA - La coordinatrice provinciale di Fi membro del gruppo di lavoro presieduto dall'avvocato Valter Biscotti per modificare gli articoli della Costituzione sull'assistenza a chi ha subito reati contro il patrimonio
- caricamento letture
lorena polidori

La presentazione del Comitato ieri a Roma

Nasce a Roma il comitato nazionale L’altra giustizia per la tutela delle vittime di furti, rapine e fenomeni criminosi oggi non sufficientemente garantite dal sistema legislativo. Nel gruppo fondatore presieduto dall’avvocato Valter Biscotti anche l’ex direttore de L’Opinione Arturo Diaconale e la coordinatrice provinciale di Forza Italia Lorena Polidori. «L’iniziativa verrà promossa anche qui sul territorio – spiega Polidori – dato l’aumentare dei fenomeni criminosi, come furti e rapine. L’obiettivo su cui ci stiamo muovendo è la modifica degli articoli 24, 3 e 42 della Costituzione al fine di ritenere indispensabile la tutela della vittima del reato e del diritto alla sicurezza, sia come principio fondamentale che in relazione all’esercizio dei diritti della proprietà privata». «Si ritiene primariamente indispensabile – sottolinea Biscotti – introdurre nella Carta costituzionale il principio della tutela delle vittime dei reati e del diritto alla sicurezza nei principi fondamentali. Tutte le figure del processo penale (giudice imputato del pubblico ministero) sono tutelate e presenti nella Costituzione, la vittima del reato no». La prima proposta avanzata dal comitato è una modifica di più norme di legge, volte a garantire la protezione della famiglia, dell’abitazione e del luogo di esercizio d’impresa in caso di reati contro il patrimonio, modificando gli articoli del codice penale sulla violazione di domicilio, sul furto in abitazione e rapina. Da modificare, secondo il comitato, anche alcune norme del codice di procedura per evitare sconti di pena e quelle che regolano la legittima difesa.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X