Due medaglie d’oro
per i vini Saputi in Germania

Prestigiosi riconoscimenti al concorso enologico Berliner Wine Trophy 2016 per la cantina di Colmurano
- caricamento letture
La famiglia Saputi

La famiglia Saputi

SAPUTI sauvignonLe cantine Saputi di Colmurano conquistano due medaglie d’oro al concorso enologico Berliner Wine Trophy 2016. I vini premiati sono “Colli maceratesi Ribona 2014” e “Igt Marche Sauvignon 2014”. Il concorso di Berlino rappresenta la più importante e grande degustazione di vini internazionali in Germania. La giuria internazionale di esperti ha degustato oltre 5.785 vini pregiati sotto il controllo dell’Organizzazione internazionale della vigna e del vino, li poi ha classificati ed infine sono state assegnate le ambite medaglie. Il “Igt Marche Sauvignon 2014” è il primo premio che conquista. Ed avere ottenuto un simile risultato è un bel traguardo. “Colli maceratesi Ribona 2014”, invece, lo scorso luglio si era già confermato con uno speciale attestato regionale “Vini bianchi doc Marche” conferito dalla Scuola di alta formazione e perfezionamento Leonardo nell’ambito del Concorso enologico – Premio di qualità 2015 svoltosi a Città Sant’Angelo . Nel 2013, inoltre, è stato premiato il Ribona 2012 con medaglia di bronzo al Decanter.

SAPUTI Ribona%20Castru%20Vecchiu“Questi premi – afferma Alvaro Saputi, titolare delle cantine – sono molto importanti per la nostra azienda, ma anche per il territorio maceratese perché il vitigno Ribona da sempre è dimenticato dal marketing regionale. Ricordo che questo vitigno ha caratteristiche molto importanti dal punto di vista enologico, riconosciute dai nostri avi, tanto che il suo nome Ribona sta a significare buono il doppio rispetto alle altre uve che tradizionalmente venivano coltivate nel territorio. Quindi è un vitigno autoctono, tipico maceratese che merita sicuramente di avere spazio tra i migliori vini d’Italia”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X