Oscar a Spotlight,
il cardinale Menichelli:
“La pedofilia fa schifo”

Il presidente della Cem torna sullo scandalo riportato in auge dalla pellicola premiata ad Hollywood: " E' una sciagura, una vergogna, oltre che un delitto"
- caricamento letture
menichelli

Il cardinale Edoardo Menichelli è originario di San Severino

«E’ una realtà che fa schifo e di cui bisogna assolutamente parlare». Il cardinale settempedano, arcivescovo di Ancona e presidente della Cem (conferenza episcopale marchigiana) Edoardo Menichelli torna così sulla questione pedofilia nel clero nella trasmissione Radio Anch’io di Radio 1 Rai. Un tema riportato in auge dal successo agli Oscar del “Caso Spotlight”, film di Tom McCharty sull’inchiesta giornalistica del Boston Globe  che riguardò l’arcivescovo Bernard Francis Law e dalle deposizioni del cardinale George Pell, prefetto della segreteria per l’Economia della Santa sede. «Si fa fatica a parlare di tutto ciò perché c’è un carico di miseria interiore, di indegnità, è una realtà che fa schifo – ha commentato Menichelli – lo dico con passione. E’ una sciagura, una vergogna, oltre che un delitto. Nei casi in cui c’è stata omertà dobbiamo chiedere perdono e dobbiamo assolutamente parlare. Ma dobbiamo anche ripartire da una attenta formazione nei seminari». Quindi il riferimento alla figura dello psicologo: «Nel nostro seminario regionale la figura dello psicologo è importante, è un accompagnatore, ma è anche colui che aiuta a buttare fuori certe deformazioni che ci si porta dentro, anche inconsapevolmente. Con l’aiuto di queste figure oggi vengono allontanati dal cammino vocazionale coloro che hanno delle deviazioni».

La locandina del film

La locandina del film



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X