Piove acqua dal tetto,
cambio di palazzetto a metà partita

CIVITANOVA - L'episodio è avvenuto domenica durante il match di basket femminile tra la Infa Feba e la Pff Ferrara. Le infiltrazioni sulla copertura dell'impianto sportivo della città alta hanno reso impossibile il proseguo dell'incontro. Giocatrici e tifosi si sono trasferiti nella struttura del quartiere Risorgimento
- caricamento letture
Fe.Ba civitanova alta basket femminile

Il momento dell’interruzione della partita sul risultato di 9 a 3

 

Fe.Ba civitanova alta basket femminile. 2

Mentre le giocatrici si allenano al canestro degli stracci sono stati posti sul parquet per limitare le infiltrazioni

 

di Marco Ribechi

Piove nel palazzetto durante la partita di basket, giocatrici e tifosi costretti a cambiare campo e a trasferirsi in un’altra struttura. L’episodio è accaduto a Civitanova Alta dove la squadra femminile di basket Asd Infa Feba, iscritta al campionato nazionale di seria A2, gioca le sue partite casalinghe. Il match, disputato contro la seconda in classifica Pff Ferrara, è stato spostato nel palazzetto del quartiere Risorgimento e si è concluso con una sconfitta per la squadra di casa. Durante il primo quarto d’ora, a causa di un’abbondante pioggia, delle gocce d’acqua hanno iniziato a cadere sul parquet di gioco rendendolo scivoloso e inadatto al proseguo della partita. A questo punto, dopo un’interruzione forzata, è stata presa la decisione di continuare il match nel palazzetto del quartiere Risorgimento, costringendo tutti i presenti al trasferimento. «Purtroppo è una situazione che ci è nota già da 4 anni – spiega Elvio Perini, fondatore e allenatore del club – ci sono delle infiltrazioni sul tetto e quando piove l’acqua penetra fino a cadere sul parquet. E’ la prima volta però che ci succede nel bel mezzo di una partita. Tra l’altro la cosa ci penalizza perché è come giocare fuori casa, non conosciamo gli spazi, il tabellone, il modo di rimbalzare del pallone. Prima dell’interruzione vincevamo 9 a 3, alla fine abbiamo perso 73 a 68. Naturalmente non è solo colpa della struttura ma ha contribuito a metterci in difficoltà». Sul palazzetto di Civitanova Alta da anni va avanti un contenzioso tra la ditta costruttrice e il Comune per decidere chi si debba incaricare dei lavori di manutenzione straordinaria. Intanto la squadra continua ad allenarsi sotto le infiltrazioni. «E’ stato fatto un intervento – continua Perini – pensavamo fosse risolutivo ma invece il problema continua. Siamo preoccupati anche perché militiamo in un campionato di serie A2. Se l’episodio fosse accaduto prima della partita avremmo rischiato di perdere a tavolino. Sarebbe stata veramente una beffa visto la dedizione e l’impegno con cui portiamo avanti il nostro percorso sportivo. Ogni partita abbiamo una media di circa 200 persone, siamo in attività da 30 anni e contiamo circa 140 iscritti nelle nostre società sportive».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X