Mozziconi in terra,
multe fino a 300 euro

MACERATA - Dal 2 febbraio entreranno in vigore le regole del pacchetto Green economy, approvato dopo due anni di iter parlamentare. Sanzioni salate per chi getta sporcizia in terra come sigarette o gomme da masticare. La mappa dei posacenere del centro storico
- caricamento letture
Foto d'archivio

Foto d’archivio

di Marco Ribechi

Tempi duri per i fumatori. Gettare un mozzicone a terra potrà costare fino a 300 euro di multa. Dal 2 febbraio infatti entrerà in vigore il nuovo pacchetto di leggi sulla Green economy approvato dopo circa due anni di iter parlamentare. Negli oltre 79 articoli ci sono anche alcune regole di civiltà che vietano con multe salate l’abbandono di rifiuti al suolo come cicche di sigarette, gomme da masticare, fazzoletti o scontrini fiscali. Già lo scorso anno, nei primi giorni di febbraio, il comune di Macerata ha provveduto all’acquisto di 20 posacenere dislocati in alcuni punti strategici del centro storico. Il costo dei contenitori era stato affrontato grazie ad un premio vinto dal comune per l’impegno nel riciclo di materiale cartaceo. Macerata aveva infatti vinto le Cartoniadi, una competizione tra città sul tema ambientale (leggi l’articolo).

mappa posacenere centro storico

La mappa dei posacenere dislocati nel centro storico di Macerata

 

posacenere (8)

Uno dei posacenere installati lo scorso anno

Il criterio seguito è stato quello di servire i luoghi di maggior passaggio di persone alternativi a quelli dove già si trovano bar e attività commerciali che già provvedono autonomamente a dotarsi di posacenere all’ingresso dei locali. Attualmente dei 20 acquisiti ne sono stati posizionati 19, uno è stato mantenuto in magazzino per eventuali sostituzioni. Quello di via Berardi è stato momentaneamente rimosso per permettere l’esecuzione dei lavori di sistemazione del manto stradale. Il provvedimento riguarda tutto il territorio nazionale e potrebbe portare anche nuova liquidità nelle tasche del Comune. I proventi delle multe saranno infatti ripartiti tra due destinazioni. Il 50% andrà nelle casse comunali mentre la restante metà servirà per finanziare un fondo nazionale per la sensibilizzazione e l’istallazione di altri contenitori. Il problema delle “cicche” potrebbe sembrare marginale soprattutto dopo i pessimi risultati ottenuti dall’Italia alla conferenza sul clima. Il paese si è piazzato ultimo in Europa per le morti premature da inquinamento.

scarpa mozzicone cicca sigaretta

Dal 2 febbraio si potrà essere multati per i mozziconi abbandonati in strada

Studi invece dimostrano che le sigarette abbandonate in terra sono in realtà una quantità enorme di rifiuti paragonabili per pericolosità a quelli industriali. Uno studio ha calcolato sul territorio italiano la quantità media di mozziconi gettati ogni anno. Con 13 milioni che in media fumano 15 sigarette al giorno si arriva a circa 72 miliardi di cicche l’anno. Ogni mozzicone inoltre contiene tracce di componenti chimici pari a 324 tonnellate di nicotina, 1872 milioni di Bq (Becquerel, l’unità di misura delle sostanze radioattive) di polonio-210, 1800 tonnellate di composti organici volatili, 21,6 tonnellate di gas tossici, 1440 tonnellate di catrame e condensato, 12240 tonnellate di acetato di cellulosa. Per questo motivo ci si sta muovendo per cercare di riciclare i resti delle sigarette, ad esempio come biomasse per ricavare calore. Il pacchetto Green economy contiene anche altre normative dedicate ad esempio alla mobilità sostenibile, alla protezione delle aree marine e al sostegno di energie rinnovabili. Un impegno a cui nessun Comune può sottrarsi per la tutela del patrimonio ambientale non solo da un punto di vista paesaggistico ma soprattutto per questioni sanitarie legate alla crescita di patologie causate da fonti inquinanti. Le multe che presto entreranno in vigore hanno lo scopo di far passare un messaggio di civiltà già applicato da svariati anni in molti altri paesi europei.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X