Asilo Green, niente udienza di sospensiva

TOLENTINO - Il comitato in difesa della scuola ha deciso di rinunciare: "Perché nessuno ha partecipato al bando che prevedeva la cessione dell'area". Il sindaco Pezzanesi: "E' un segnale di debolezza"
- caricamento letture
L'insegna dell'asilo Green di Tolentino

L’insegna dell’asilo Green di Tolentino

AGGIORNAMENTO DELLE 17,46 – Questa la nota diffusa dall’ufficio stampa del comune di Tolentino: «Il Comune di Tolentino ha preso atto che il ricorrente Comitato “Salviamo il Green”, presa visione della memoria difensiva del Comune legalmente assistito dall’avv. Gianluca Gattari, ha rinunciato alla propria istanza di sospensione di tutti gli atti impugnati. Ricordiamo che dopo il primo rigetto da parte del Tar circa la richiesta di sospensiva, datato 19 novembre 2015, l’udienza di oggi, 8 gennaio 2016, veniva fissata a seguito di un’ulteriore istanza di sospensiva avanzata sempre dal Comitato che contestava altri fondamentali atti emanati dall’Ente. “E’ un segnale di debolezza del ricorrente” – commenta il Sindaco Pezzanesi – “si conferma anche questa volta che i provvedimenti adottati dal Comune di Tolentino, al di là delle polemiche sbandierate sui media dal Comitato sostenuto tra l’altro da alcuni ex amministratori e alcuni attuali Consiglieri di Minoranza, sono inattaccabili ed immuni da censure.” Anche questo secondo passaggio comprova, ulteriormente, il rispetto dei principi di buon andamento e trasparenza dell’ azione amministrativa, mai messi in discussione dal Tar Marche investito della vicenda. “Ora provvederemo sulla scorta delle valutazioni ineccepibili fatte fino ad oggi dalla nostra struttura, dai nostri professionisti incaricati e da Enti super partes ad adottare le ulteriori idonee iniziative a vantaggio della collettività, ancora più sereni e rafforzati dall’esito di questa udienza”, conclude il primo cittadino giustamente soddisfatto per l’andamento della vicenda».

***

L'asilo Green di Tolentino

L’asilo Green di Tolentino

Asilo Green, il comitato rinuncia a partecipare all’udienza di sospensiva prevista oggi. Il motivo lo spiega il portavoce, Marco Seghetti: “Nessuno ha partecipato al bando che prevedeva la cessione dell’area sulla quale sorge l’asilo Green. Pertanto, il comitato Salviamoilgreen – con il proprio legale Tommaso Rossi di Ancona – ha deciso di rinunciare all’udienza di sospensiva – dice Seghetti -. Poiché non sussistono più le condizioni di urgenza per un intervento immediato, la vicenda verrà definita dal Tar in sede di giudizio di merito. Il tribunale avrà il tempo per giudicare se gli atti dell’amministrazione comunale che prevedevano, tra l’altro, una destinazione commerciale dell’area attualmente occupata dall’asilo, sono legittimi”.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X