L’abbraccio di Roma
a Maria Grazia Capulli
I colleghi: “Luminosa, sensibile ed onesta”

La chiesa di Santa Chiara, nella capitale, ha accolto amici e colleghi della giornalista del Tg2 scomparsa all'età di 55 anni. In tanti si sono stretti alla mamma Rosa ed al fratello Angelo. Presente anche la presidente della Camera Laura Boldrini. Pioggia di messaggi sui social dove continuano le dimostrazioni di affetto
- caricamento letture
funerale capulli

L’uscita del feretro a Roma dopo il saluto a maria Grazia Capulli (nel riquadro)

funerale capulli 5

La cerimonia di questa mattina nella chiesa di santa Chiara

di Monia Orazi

L’abbraccio commosso al feretro di Maria Grazia Capulli dei colleghi del Tg2, degli amici di Roma, di tanti ammiratori nella chiesa di Santa Chiara, che si sono stretti accanto alla mamma Rosa ed al fratello Angelo, oggi a mezzogiorno, nella capitale, ha anticipato quello di Camerino, pronta a riaccoglierla  alle 18,30 nella chiesa di Santa Maria in Via. Lì sarà allestita la camera ardente ed alle 19 verrà recitato un rosario per la dolce Maria Grazia, in vista dei funerali in programma domani 23 ottobre, alle 11. Alla cerimonia romana ha partecipato anche la presidente della Camera Laura Boldrini.

«Oggi il commosso abbraccio alla collega Maria Grazia Capulli, una persona luminosa, sensibile ed onesta» è il saluto dei colleghi di redazione, alla fine del Tg2 che ha fatto scorrere le immagini dalla capitale insieme ad una serie di momenti della giornalista al lavoro, l’ultimo omaggio della rubrica del martedì da lei voluta,“Tutto il bello che c’è”.

funerale capulli 4Un giorno di cordoglio e di ricordi, in attesa dell’ultimo saluto ad una grande professionista, una persona dall’anima limpida e luminosa, disponibile e cordiale, profondamente legata alla sua terra ed alle persone con cui ha condiviso episodi di vita marchigiani. Così la ricorda il giornalista Pino Scaccia: “Era un po’ di tempo che non ci vedevamo. Come capita, quando si lascia la Rai. Ma era un’amica da tento tempo, fin dalle Marche. Ogni volta che ci incontravamo non faceva che rinfacciarmi, con un pizzico di malizia, di quando “le rubai” un pezzo al Messaggero su una mostra di antiquariato a Sarnano. Lei era ancora collaboratrice, invece io ero già navigato e scelsero la mia firma. Ma lo diceva lievemente, com’è stata lieve tutta la sua vita. Buon viaggio, Maria Grazia: ora sei davvero un angelo”. Si aggiunge il cordoglio della giornalista Loredana Lipperini, anche lei originaria della vicina Serravalle Di Chienti: “Annichilisco e sono sbigottita. Ci eravamo conosciute durante un premio, due anni fa e abbiamo condiviso insieme a Laura Vasselli, serate marchigiane e incursioni a Camerino. E dovevamo anche vederci a breve. Annichilisco, e mi dispiace tantissimo”. L’amica poetessa Maria Fontana Cito le ha dedicato struggenti parole poetiche: “Aspetto l’alba, la notte non è stata delle migliori, i tuoi occhi acquamarina non mi lasciano. L’amicizia non è vedersi tutti i giorni, è aversi nel cuore sempre e dirsi ogni tanto al telefono le proprie emozioni. E’ abbracciarsi forte quando ti incontri ed averne piacere. E’ darsi due sorrisi anche quando non c’è il sole. Ricordi affollano la mente: brindisi natalizi, compleanni, passeggiate sulle verdi colline e chiacchierate sotto l’ombrellone che anche rari ti riempiono l’anima. Fissa in me la tua voce quando mi rispondevi al telefono e leggevo da lontano il tuo sorriso, perché io riuscivo a farti ridere, anche quando eravamo tristi. Ora ti sei trasformata nell’Angelo che eri in questa arida terra e continui nei ricordi di tutti, a stare con noi”.

funerale capulli 2

La presidente della Camera Laura Boldrini

Ieri pomeriggio, subito dopo i lavori parlamentari sulla riforma Rai, l’onorevole Irene Manzi ha ricordato in parlamento la giornalista camerinese (leggi l’articolo). Anche l’ex parlamentare onorevole Mario Cavallaro ha voluto ricordare la sua amicizia con la Capulli, scegliendo una foto con l’arcobaleno che la giornalista aveva scelto poco tempo fa per la sua pagina Facebook: “Il 29 settembre Maria Grazia Capulli ha messo questa immagine nella “copertina” della sua pagina. Ha continuato a scrivervi belle cose fino a pochi giorni fa. Aveva nella vita che il Signore le ha dato intensa ma breve la soave grazia del suo nome. Maria Grazia, cammina per sempre sull’arcobaleno portando con te l’affetto, la stima e l’amicizia di tanti e il mio ricordo intenso e doloroso di un’amica cara”. Così la ricorda l’amico camerinese Luciano Birocco: “Una cara amica, sempre gentile e disponibile, se n’è andata. Ricorderemo il suo sorriso, la sua attenzione verso chi è meno fortunato, il suo atteggiamento schivo e anche un po’ timido nonostante la quotidianità sotto i riflettori”. Del breve periodo come insegnante ha un intenso ricordo il sindaco di Gagliole Mauro Riccioni, che da lei prese ripetizioni di greco antico: “Era una donna di una cultura e di una dolcezza uniche. Una ragazza giovane, già lanciata verso il successo quale brava giornalista, anziché fare vita mondana, di sabato e di domenica, mi seguì per alcuni mesi, facendomi innamorare della materia , riempendola di storia, di senso e di cuore. Ogni tanto mi offriva dei dolcetti che io, quasi per pudicizia e timidezza, spesso rifiutavo. Non volle mai alcun compenso per l’aiuto che mi diede. Come era leggiadra, gentile ed elegante in tv lo era nella vita di tutti i giorni. Sapeva capire le persone in una maniera unica, nelle loro debolezze e nelle loro virtù”.
funerale capulli 6Intense anche le parole dell’amica e vicina di casa Rosella Gaeta: “Sei stata la dolcezza fatta carne, l’amica discreta e presente, ci siamo confidate su molti argomenti, mi hai avvicinato allo yoga, al mangiar sano. Hai trattato due mie care amiche come fossero le tue care amiche. Abbiamo letto insieme a casa tua di Erri De Luca, e quel valore ci accomunava profondamente. Per molti ho fatto spesso da portavoce e tu ascoltavi sempre cosa avevo da proporti. Mi elogiavi, anche troppo, nel momento della mia presidenza alla Casa di riposo di Camerino e mi hai sempre esortato a non mollare ogni volta che volevo farlo. Le nostre cene estive io e te da sole se non era troppo freddo all’aperto, ti venivo a prendere ed ero felice di stare con te, desiderosa di beneficiare della tua grazia della tua saggezza della tua luce e pace interiore”. Dopo il funerale domani (23 ottobre) Maria Grazia Capulli verrà tumulata nel cimitero di Valcimarra, a Caldarola, dove riposano i suoi familiari.

funerale capulli 3

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =