Ultimi metri della corsa a tre
Gli ostacoli: ballottaggio e “infiltrati”

IL GIORNO DELLE PRIMARIE - Il centrosinistra di Macerata sceglie il candidato sindaco tra Bruno Mandrelli, Romano Carancini e Giuliano Meschini
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

primarie mandrelli-carancini-meschini montaggio davoli

IN GARA – Bruno Mandrelli, Romano Carancini e Giuliano Meschini (fotoritocco di Filippo Davoli)

Inizia la lunga domenica che porterà alla scelta del candidato sindaco del centrosinistra. Dopo un mese di campagna elettorale c’è grande attesa a Macerata per il risultato di queste primarie che vede contrapporsi due esponenti del Pd (Bruno Mandrelli e il sindaco uscente Romano Carancini) e uno dell’Idv (Giuliano Meschini). Ma non è detto che finirà qui perchè se nessuno dei tre candidati raggiungerà la maggioranza assoluta del 50 + 1 domenica prossima si andrà al ballottaggio. E c’è anche il rischio degli “infiltrati” di centrodestra, alcuni dei quali dicono apertamente di essere stati sollecitati da partiti ad andare a votare un candidato ritenuto meno forte in vista delle elezioni amministrative di maggio.

 Si vota dalle 8 alle 22. Sono sei i seggi dislocati in città: Piediripa (via Volturno), Sforzacosta (via Peranda), Villa Potenza (Borgo Pernanzoni), via Verdi (locali ex scuola elementare), via Spalato (sede del Pd) e centro storico (vicolo Costa). In contemporanea si voterà anche per le primarie regionali del centrosinistra con Macerata che è schierata totalmente dalla parta del suo concittadino Pietro Marcolini. Ci sono delle differenze: per le comunali non si dovrà versare la quota di 2 euro e non potranno votare gli extracomunitari (il Pd ha fatto tesoro delle polemiche di cinque anni fa, quando alle primarie votarono moltissimi stranieri, oltre il dieci per cento). Hanno diritto al voto tutti i cittadini maggiorenni residenti nel Comune di Macerata che risultino regolarmente iscritti nelle liste elettorali.

IL VOTO DEI LETTORI – Nei giorni scorsi Cronache Maceratesi ha proposto un sondaggio al quale hanno partecipato 808 persone (si poteva votare una solo volta pc). Si è verificato un testa a testa tra i candidati del Pd: Bruno Mandrelli 309 voti (38%), Romano Carancini 295 voti (37%), Giuliano Meschini 52 voti (6%). In 152 (19%) hanno clicato la voce “Non andrò a votare”.

Qui sotto proponiamo i video, le immagini e tutti gli articoli che hanno caratterizzato questo periodo elettorale:

mandrelli carancini doppia 0

L’INTERVISTA DOPPIA “stile Iene” tra Bruno Mandrelli e Romano Carancini (Clicca sull’immagine per guardare il video)

 

Il 4 febbraio Giuliano Meschini, consigliere comunale Idv, annuncia a Cronache Maceratesi la sua candidatura alle primarie

Il 4 febbraio Giuliano Meschini, consigliere comunale Idv, annuncia a Cronache Maceratesi la sua candidatura alle primarie

 

IL PRIMO FACCIA A FACCIA tra Carancini e Mandrelli (clicca sull'immagine per guardare il video)

IL PRIMO FACCIA A FACCIA tra Carancini e Mandrelli (clicca sull’immagine per guardare il video)

 

Giuliano Meschini in "7 risposte in 7 minuti" (Clicca sull'immagine per guardare il video)

Giuliano Meschini in “7 risposte in 7 minuti” (Clicca sull’immagine per guardare il video)

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X